Annuncio
Annuncio

Il Festival di Sanremo è piombato al centro di una bufera mediatica a causa del sistema di voto adoperato; questo celerebbe delle irregolarità secondo molti. Uno tra gli artisti ad essere maggiormente adirati a causa del regolamento di Sanremo è Ultimo. Il cantante, infatti, sarebbe dovuto essere il vincitore della sessantanovesima edizione del Festival secondo il giudizio espresso dal pubblico. In sala stampa, però, giurati e giornalisti hanno completamente ribaltato la volontà popolare generando un vero e proprio scandalo.

L'irregolarità del sistema di voto del Festival di Sanremo

Il sistema di voto del Festival di Saremo si compone di tre elementi. Il primo è il pubblico da casa, che incide sul risultato finale per una percentuale pari al 50%.

Annuncio

Il restante 50% è ripartito tra la Giuria della Sala Stampa (30%) e la Giuria Demoscopica (20%).

La fase del televoto stabilita dal pubblico da casa è stata completamente annullata dai presenti in studio. Il pubblico da casa, infatti, aveva votato, con il 46,5% di voti, per la vittoria di Ultimo. Solo il 14,1% aveva, invece, votato per la vittoria di Mahmood. Ma allora come è possibile che le cose non siano andate in questo modo? La risposta è molto semplice e risiede nei voti espressi dai giurati e dai giornalisti. Questi ultimi, infatti, hanno completamente ribaltato la situazione facendo vincere Mahmood con il 63% annullando, pertanto, le votazioni del pubblico. Questo, dunque, a parere di molti artisti tra cui Ultimo, è un fatto assolutamente sconcertante che dimostrerebbe una palese irregolarità nel sistema di voto adoperato al Festival.

Annuncio

Lo sfogo di Ultimo sui social

Ultimo ha deciso di lasciarsi andare in un lungo video, pubblicato sul suo profilo Instagram come storia, in cui ha manifestato tutto il suo dissenso. Il cantante ha voluto scusarsi con il pubblico da casa per non essere stata rispettata la loro volontà. Ha ringraziato tutti quelli che lo hanno votato e si sono mostrati solidali con lui. In merito alla Giuria demoscopica e quella della sala stampa, invece, Ultimo è stato molto spietato ed ha reputato assurdo che 8 giurati d’onore e 30 giornalisti possano stravolgere in un modo così radicale la votazione popolare. Il giovane ha, quindi, sbottato dicendo: "Non fate votare più il pubblico, non gli fate spendere soldi".

Annuncio

Effettivamente, l'impegno del pubblico, oltre che morale è stato anche economico, pertanto è ancora più grave il fatto che la loro volontà non sia stata minimamente presa in considerazione.