In questi giorni si è parlato molto delle proteste delle periferie della capitale in merito ai rom, da Torre Maura a Casal Bruciato le periferie stanno alzando le barricate per evitare che le famiglie nomadi vengano alloggiate in questi quartieri.

Piazza Pulita, due ragazzi ospiti di Casal Bruciato criticano i rom

Tra gli ospiti di Formigli a Piazza Pulita c'erano Simone Vandalo e la sua fidanzata Noemi Fasciano, entrambi protagonisti di una delle proteste più accese nel quartiere di Casal Bruciato contro l'arrivo dei rom.

Da diversi giorni i residenti del sobborgo popolare stanno manifestando contro l'assegnazione di un alloggio popolare a una famiglia di rom. Come a Torre Maura, anche a Casal Bruciato i residenti hanno alzato le barricate e detto un chiaro 'No' all'arrivo dei nuovi ospiti. Vista la profonda e considerevole protesta il conduttore della trasmissione Piazza Pulita, Formigli, li ha voluti come ospiti in studio per approfondire le ragioni della loro rabbia.

Simone Vandalo, in seguito a una domanda del presentatore, ha pronunciato una frase che ha fatto scattare un applauso molto rumoroso tra il pubblico: "Alcuni rom sono italiani, ma uguali a noi non è il termine giusto". Una frase senz'altro forte che però ha trovato l'approvazione del pubblico in studio, Formigli però non è stato affatto contento. Il conduttore ha così chiesto a Simone quale fosse il motivo di questa differenza e diffidenza se entrambe le parti in causa detengono il passaporto italiano e così il giovane intervistato ha risposto: "La differenza la fa ciò che i genitori rom insegnano ai figli, all'educazione sbagliata che una famiglia italiana non darebbe mai".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Formigli, sconvolto dall'estrema solidarietà del pubblico, è intervenuto dicendo: "L'applauso sul fatto che il rom non è come noi anche se italiano è qualcosa che a me fa paura".

Formigli infastidito da un mare di applausi per il ragazzo di Casal Bruciato

Il conduttore, visibilmente scosso dall'atteggiamento del pubblico, ha continuato affermando che qualcosa in Italia sta cambiando (in peggio secondo lui), in quanto è pericoloso alimentare questo genere di pensiero: "Non si può applaudire quando qualcuno che dice che due esseri umani non sono uguali".

Il pubblico di Formigli, ovviamente, non è stato all'unanimità solidale con il ragazzo ma bisogna ammettere che sostenitori delle sue tesi si sono fatti sentire parecchio. Qualcuno del pubblico si è dissociato dalle parole del ragazzo, ma Formigli in evidente imbarazzo ha più volte sottolineato la sua posizione e in qualche modo smarcandosi nettamente dagli applausi generati e dalle tesi di Simone.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto