Ieri sera, in prime time su La7, è tornato in onda il talk-show Non è L'Arena condotto da Massimo Giletti che, per l'occasione, ha ospitato in studio la protagonista del caso mediatico di questi mesi: Pamela Prati. La showgirl è tornata in televisione per raccontare la sua versione dei fatti dopo essere stata in silenzio per un po' di tempo, evitando di intervenire su quanto accaduto.

Nel corso dell'intervista, il conduttore piemontese ha lanciato una velata frecciatina anche a Barbara d'Urso e a tutte le altre trasmissioni che di recente hanno basato intere puntate sul caso del finto matrimonio della Prati.

La stoccata di Massimo Giletti alla d'Urso

Giletti ha ripercorso un po' le varie tappe di questa spiacevole vicenda che ha avuto come protagonista Pamela Prati, affermando che non è affatto accettabile che una fake news di questo tipo si trasformi in un romanzo popolare a più puntate: "È inaccettabile da un punto di vista deontologico", ha dichiarato il giornalista torinese.

A questo punto è partita una presunta frecciatina alla diretta competitor della domenica sera, Barbara d'Urso: "Chi si vanta di essere sotto testata giornalistica deve essere serio".

Giletti ha spiegato che se davvero questi programmi si fossero mossi con professionalità, avrebbero trovato una serie di documenti utili per portare alla luce la verità dei fatti sul Prati-Gate.

Un chiaro riferimento alla conduttrice di Pomeriggio 5 e Live-Non è la d'Urso (anche se il giornalista piemontese non ha fatto nomi) la quale più volte nel corso delle sue trasmissioni ripete di essere "sotto testata giornalistica", e che proprio sul caso Prati spesso afferma di aver portato avanti una vera e propria inchiesta giornalistica che ha fatto emergere tutte le bugie e le contraddizioni su Pamela Prati, la Perricciolo e la Michelazzo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Gossip

Il ritorno di Pamela Prati in Tv dopo lo scandalo

Ma la stoccata di Giletti non finisce qui, perché il conduttore ha rincarato la dose dicendo che se si fosse indagato in maniera seria si sarebbe scoperto che, in realtà, il "sistema Mark Caltagirone" era stato già usato in passato. "La televisione ha dei mediatori. Se siamo testata giornalistica abbiamo il dovere di verificare le cose", ha dichiarato piuttosto stizzito il padrone di casa di Non è L'Arena.

Insomma, una presa di posizione decisamente dura quella del conduttore di La7, che ieri sera ha ascoltato la versione dei fatti della showgirl, la quale ha continuato a sostenere di essere stata raggirata e presa in giro dalle sue due ex agenti. Nel corso del programma, inoltre, la Prati ha fatto ascoltare al pubblico alcuni audio che le avrebbe inviato il presunto Mark Caltagirone, nei quali diceva di essersi innamorato di lei.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto