Svelato il motivo dell'assenza di Paolo Brosio nel cast della quinta edizione del GF Vip: è stato lo stesso conduttore a palesarsi sui social network nel giorno del suo compleanno per spiegare che è ricoverato in ospedale dopo aver contratto il Coronavirus. L'uomo ha aggiornato i followers sul suo attuale stato di salute ed ha aggiunto che se anche il prossimo tampone che farà sarà negativo, potrebbe risultare idoneo all'ingresso nella casa più spiata d'Italia.

Brosio ha avuto il Covd-19: motivo dell'assenza al GF Vip

Sono stati in molti a chiedersi come mai Paolo Brosio non è più entrato nella casa del GF Vip: Alfonso Signorini si è limitato a fare un in bocca al lupo al presentatore per un problema di salute nel quale è incappato poco prima di iniziare l'avventura nel reality.

A due settimane dal via del format al quale avrebbe dovuto partecipare, l'uomo si è mostrato sui social network da una camera d'ospedale ed ha spiegato cosa gli è successo ultimamente: "Oggi compio 64 anni e sono da solo ricoverato in un reparto off limits anticovid di un Istituto di Roma", ha esordito il conduttore nello sfogo che molti siti di Gossip stanno riportando.

Brosio ha fatto sapere di essersi sottoposto a ben 12 tamponi negli ultimi 9 giorni, tre dei quali sono risultati positivi: "Dopo un'infezione virale allo stomaco e ai polmoni, sono tornato negativo dopo 9 giorni di ricovero e me l'ha comunicato l'infermiera nel giorno del mio 64esimo compleanno".

Futuro incerto per Brosio al GF Vip 5

Il giornalista si è commosso quando ha informato i fan della bella notizia che ha ricevuto oggi, nel giorno che lui stesso ha definito il più bello della sua vita: "Non ho mai mollato, ho pregato tanto e confidato in Dio", facendo poi anche un accenno al programma tv che avrebbe dovuto vivere da protagonista a partire dal 7 settembre: "Grazie a Endemol, Mediaset, Signorini e ai ragazzi del GF Vip che mi hanno tenuto compagnia in questi giorni tremendi".

Il presentatore ha fatto sapere di aver seguito il reality dalla sua camera d'ospedale ed ha voluto dare un consiglio agli altri "vipponi": "Dai, non litigate. Forse ci vediamo".

Non si sa, dunque, se quando sarà dimesso l'uomo potrà entrare nella casa più spiata d'Italia: per il momento, infatti, il neo 64enne è in attesa dell'esito di un tampone che, se dovesse risultare negativo, gli permetterebbe di tornare a casa dopo un ricovero durato 9 giorni.

"Spero di potervi dire tutto di persona. Ora un altro tampone e torno a vivere", ha concluso Paolo nel suo sfogo odierno.

Defezioni e ritiri nei primi giorni di GF Vip

Il mancato ingresso di Paolo Brosio a causa del Coronavirus, è soltanto una delle defezioni e degli intoppi ai quali ha dovuto far fronte la produzione del Grande Fratello Vip. A ventiquattro ore dall'inizio del programma, per esempio, Flavia Vento si è ritirata perché sentiva troppo la mancanza dei suoi sette cani.

Tommaso Zorzi, invece, per tutta la prima settimana di permanenza nell'abitazione di Cinecittà ha avuto la febbre alta: chi temeva che l'influencer potesse aver contratto il Covid-19, però, è stato tranquillizzato dagli addetti ai lavori che con un comunicato stampa hanno spiegato che il giovane aveva una forte sinusite che poi è stata curata con gli antibiotici.

Lunedì scorso, infine, Fausto Leali è stato squalificato per la frase razzista che ha detto chiacchierando con Enock: il cantante si è lasciato andare ad una riflessione sulle persone di colore che ha urtato la sensibilità dei telespettatori. "Nero è il colore, ne... è la razza", è questa l'uscita infelice che è costata all'artista l'espulsione dal gioco.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la pagina Grande Fratello
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!