Sta facendo discutere la scelta di Giulia De Lellis di condividere con i suoi milioni di fan i problemi alla pelle che sta avendo da qualche tempo a questa parte: la giovane, dopo aver mostrato la sua acne senza filtri su Instagram, è stata considerata da molti siti una degna rappresentante dello skin positivity (movimento social che invita le persone ad amarsi nonostante i difetti). Guardando le impeccabili foto che l'influencer ha pubblicato del suo red carpet a Venezia 77, alcuni hanno contestato la sua sincerità sull'argomento; nelle scorse ore, è arrivata la piccata replica della romana alle recenti critiche.

Giulia De Lellis ribatte alle accuse sullo skin positivity

Prendendo spunto da un commento polemico che qualcuno le ha scritto su Instagram, Giulia De Lellis ne ha approfittato per spiegare perché lei si sente un simbolo dello skin positivity dopo aver mostrato a tutti i suoi follower i segni sulla pelle che ha.

"Sei skin positivity e ti metti lo stucco per coprire le bolle. Evidentemente tanto positivity non sei se hai caricato foto di Venezia ultra photoshoppate sul viso. Facile parlare così quando i filtri nella realtà non esistono", sono queste le parole che hanno spinto l'influencer a fare chiarezza su un argomento che le sta molto a cuore.

La prima piccata replica che la giovane ha condiviso nelle sue stories, è la seguente: "Meglio noi con l'acne che gente vestita di così tanta cattiveria".

La bella romana, poi, ha pubblicato una lunga serie di video per motivare la sua decisione di postare sul suo profilo scatti in cui non si vedono le imperfezioni che ha sulla pelle e che sono causate dall'acne.

'Mi fa soffrire': lo sfogo di Giulia De Lellis

Tra le tante spiegazioni che la De Lellis ha fornito sulle foto, evidentemente modificate, che sono state caricare sul suo profilo Instagram dopo il red carpet alla Mostra del Cinema di Venezia, a colpire è soprattutto quella che ha tirato in ballo l'aspetto emotivo della vicenda.

"Per me non è semplice parlare di queste cose che mi fanno soffrire, sono umana anch'io", ha fatto sapere l'ex corteggiatrice di Uomini e Donne prima di precisare che sicuramente esistono problemi più gravi ma lei nel suo piccolo ci sta male per le critiche che riceve riguardo all'acne.

"Mostrare le mie insicurezze in un evento del genere, non è stato per niente semplice ma, siccome so che molti di voi hanno un problema simile, ho pensato che questo gesto potesse essere una dimostrazione".

Giulia, dunque, ha confermato che la sua intenzione era quella di spronare i fan che hanno le sue stesse imperfezioni, di fregarsene e mostrarle anche pubblicamente: "Uscite, andate al bar anche con qualche bollicina di troppo".

Il messaggio social di Giulia De Lellis

Scendendo nel dettaglio delle foto che ha pubblicato sui social network della sua partecipazione a Venezia 77, Giulia De Lellis ha detto: "A chi è rimasto al fatto che ogni tanto posto scatti photoshoppati o che sul red carpet sono andata truccata, che vi vedo dire? Ci dovevo andare struccata forse".

La romana ha usato della pungente ironia per replicare a chi continua a criticarla per considerarsi una rappresentante dello skin positivity quando poi sul suo profilo Instagram condivide solo immagini modificate e dove la sua pelle appare liscia e perfetta.

"Non potevo andare in tuta. Se devo fare un lavoro, metto una foto con un bel primo piano del brufolo? Ma dai".

Insomma, la ex di Andrea Damante difende la sua scelta di coprire solo in parte gli sfoghi che ha soprattutto sul viso, affermando che la Mostra del Cinema per lei è stata un'occasione professionale e non poteva sfoggiare l'acne in modo così evidente.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!