La mobilitazione indetta a livello nazionale delle principali organizzazioni sindacali per lunedì 16 dicembre, vedrà coinvolta tutta la rete dei trasporti locali milanesi comprese le linee della metropolitana. ATM fa sapere che la regolare circolazione dei mezzi pubblici, sia su tratta urbana che interurbana, non sarà garantita nella fascia oraria dalle 8.45 alle 12.45. La motivazione della protesta dei sindacati è il mancato rinnovo del contratto nazionale, scaduto diversi anni fa.

Lunedì nero – Per i milanesi e pendolari dell'hinterland sarà un inizio di settimana più duro del solito: infatti oltre allo sciopero dei trasporti cittadini, è prevista anche la sospensione del servizio da parte di Trenord dalle 9.00 alle 13.00, che comporterà il blocco dei treni sulle tratte Milano-Saronno-Como, Milano-Saronno-Novara, Milano-Saronno-Laveno, Milano-Asso, Brescia-Iseo-Edolo, Saronno-Seregno, Milano Seveso/Mariano/Camnago e Milano Saronno.

Trenord avvisa che saranno possibili anche modifiche alla circolazione dei treni che sfruttano tratte del Passante Ferroviario (S1, S2, S9, S13). Il servizio del Malpensa Express che collega piazza Cadorna e porta Garibaldi all'aeroporto Malpensa verrà invece garantito con l'utilizzo di bus sostitutivi.

Presidio dei Forconi - A complicare la mattinata di chi sarà costretto a muoversi in auto invece che coi mezzi pubblici ci si metterà anche il presidio del movimento dei Forconi che da giorni ha fatto di piazzale Loreto la sua roccaforte milanese, scandendo il traffico dell'importante crocevia meneghino con sit-in temporizzati, che congestioneranno la circolazione in tutta la zona.

Area C – Il Comune di Milano ha deciso di sospendere per tutta la giornata di lunedì 16 dicembre 2013 l'Area C per facilitare la mobilità cittadina in occasione dello sciopero dei mezzi pubblici.

I migliori video del giorno

Resterà invece in vigore il divieto d'ingresso nella ZTL per i mezzi di lunghezza superiore ai 7,5 metri. #sciopero generale