7

Punto di riferimento per il commercio con l'Oriente, luogo affascinante e ricco di storia, Otranto è una splendida cittadina affacciata sul Mar Adriatico ed è tra le migliori zone del Salento. La cittadina salentina è nota, oltre che per il suo bellissimo centro storico, anche per le sue coste. Tutta la zona costiera di Otranto si caratterizza per l'alternanza fra coste rocciose, piccole insenature e baie di sabbia finissima. Vi forniamo una carrellata di alcune zone da visitare a Otranto, alcune delle quali possono essere considerate fra le migliori spiagge del Salento.

Salento: le spiagge cittadine di Otranto

Otranto è una cittadina che sorge su una zona di costa prevalentemente rocciosa che scende rapidamente verso il mare.

Ma nonostante questa caratteristica naturale all'interno della stessa cittadina non mancano alcuni tratti con spiagge sabbiose meta soprattutto degli abitanti del posto e dei turisti che prendono casa in estate all'interno del centro storico. Fra le migliori spiagge di Otranto ci sono anche le due piccole spiagge cittadine. Stiamo parlando di spiagge sabbiose piuttosto piccole ma che rappresentano delle vere e proprie meraviglie nella zona del porto cittadino.

Le migliori spiagge di Otranto: Baia dei Turchi e Laghi Alimini

Se invece siete alla ricerca di spiagge ampie vi consigliamo due zone poco distanti dal centro a nord di Otranto. Partendo dalla cittadina, in direzione nord troverete prima la Baia dei Turchi. Per poter raggiungere la costa della Baia dei Turchi dovrete attraversare per alcuni minuti una pineta che scende verso il mare.

I migliori video del giorno

Una volta conclusa questa breve passeggiata vi troverete di fronte a un'ampia fascia costiera in cui si alternano scogliere e arenili sabbiosi. La zona si chiama Baia dei Turchi perché pare che è proprio in questo tratto costiero che sbarcarono i turchi ottomani nel 1480. Da qui si mossero verso Otranto. Dopo aver resistito per settimane gli idruntini si arresero all'assalto dei turchi in quella che fu definita la battaglia di Otranto. Di quella battaglia si ricorda soprattutto il sacrificio di 800 abitanti che si rifiutarono di rinnegare il cristianesimo e che furono decapitati.

Salendo di qualche km ancora più a nord ci sono i Laghi Alimini. Si tratta di due piccoli laghi caratterizzati dalla rigogliosa vegetazione mediterranea e da pini marittimi. Poche centinaia di metri e si giunge sulla costa adriatica dove troviamo le spiagge degli Alimini. Si tratta di una lunga zona di coste sabbiose dove ci sono soprattutto stabilimenti balneari, zone dedicate ai villaggi turistici e alcuni piccoli tratti di spiaggia libera.