Il bilancio dell’agriturismo in Umbria per l’anno 2015 è decisamente positivo, fatto dovuto specialmente alla crescita davvero notevole nel numero di ospiti che, durante la stagione invernale, hanno scelto di trascorrere le festività natalizie in un agriturismo in Umbria.

Vero incremento di visitatori anche per il periodo che va dal Capodanno alla Epifania, segno evidente che l’offerta agrituristica, in Umbria, è apprezzata durante tutto il periodo dell’anno.

Certamente molta attrazione è dovuta ai numerosi eventi, poiché anche durante la stagione invernale vengono organizzate sia feste tradizionali, sia feste che offrono un intrattenimento di tipo diverso.

È il caso anche del festival invernale del Jazz, ad esempio, che pone la regione Umbria in crescita, come meta turistica, anche tra gli stranieri.

Il fascino della regione, con splendidi paesaggi e vegetazione stupenda, si unisce alla valorizzazione degli antichi edifici, che spesso vengono attrezzati per offrire anche accoglienza turistica in coincidenza delle prossime vacanze di Pasqua.

Le numerose aziende agrituristiche presenti sul territorio sono state decisamente premiate. In cima alla classifica troviamo gli agriturismi che offrono non solo un alloggio, ma anche una ristorazione di tipo tradizionale. La scoperta delle cucine e dei sapori locali è sempre più diffusa e viene ampiamente premiata rispetto ad un turismo più generalista, che offre in ogni luogo le stesse cose.

Tra le aziende che possono godere sia di un panorama fantastico, sovrastato da un antico torrione da cui la cascina prende il nome, troviamo ad esempio la Residenza Torre Acquatino, che offre un magnifico soggiorno che permette, anche nella stagione invernale, di scoprire scorci di paesaggio incantati, in perfetto relax , all’ombra di tamerici secolari che donano alla struttura un fascino antico ed unico.

I migliori video del giorno

Questa piccola regione, dall’incanto unico, è stata riscoperta anche grazie ai molti canali che permettono di mostrare la propria offerta turistica. Non solo tour operators, quindi, ma anche internet, che ha permesso ai piccoli agriturismi di aprire una vetrina anche verso gli ospiti stranieri.

Le offerte sono molte e vanno incontro alle esigenze anche dei turisti più esigenti: dalla partecipazione ai tanti eventi che si tengono anche in inverno, alle proposte interne alle singole aziende turistiche, come i tour enogastronomici, passeggiate a cavallo, rafting che per le festività natalizie regala ai propri ospiti il piacere di imparare a fare, non solo a conoscere, i piatti tipici della regione.

Queste offerte, variegate ed adatte davvero ad ogni tipo di ospite, si uniscono al paesaggio incantevole ed alla splendida architettura in stile medievale, che molte parti della regione conservano in modo che sembra davvero fuori dal tempo.

In Umbria, gli agriturismi in Umbria al top per le festività natalizie non sono quindi una sorpresa, anche per le tante festività religiose tipiche della zona, e per le località che mantengono intatto un rapporto con lo spirito natalizio, basti pensare ad Assisi.

Un agriturismo offre la possibilità, anche in alta stagione, di vivere pienamente, in sereno relax, le festività natalizie, senza perdere l’occasione di andare a visitare le stupende città d’arte nelle vicinanze ed i bellissimi borghi medievali. Dormire in un antico casale all’ombra dei tamerici e sovrastato da un imponente bastione, permetterà di rilassarsi tra una visita e l’altra senza perdere lo spirito del luogo. #vacanze estive #La tua vacanza