Furono i greci e i Fenici ad introdurla in Calabria. L’area di produzione è nel territorio di Capo Vaticano, ma il nome “cipolla Rossa di Tropea” è nato dal fatto che venivano trasportate su carri trainati da buoi o asini, percorrendo suggestivi sentieri a ridosso del mare, e poi spedite in tutto il mondo dallo scalo ferroviario di Tropea. IGP dal 2008, ha una forma ovoidale o rotonda, dal sapore raffinato, croccante, leggero; un magico dono della natura, coltivato su terreni vulcanici ricchi di potassio.

Pubblicità

La cipolla di Tropea è come un elisir di lunga vita

Infatti, grazie alle sue proprietà antiossidanti e antibiotiche, previene malattie cardiovascolari e infarti; inoltre contiene tioli, sostanze organiche naturali che contrastano l’accumulo dei grassi e dello zucchero nel sangue.

Pubblicità

Si consumano sia crude che cotte, hanno un'alta digeribilità e, a differenza di altri tipi di cipolle, non causano nessun problema all'alito; dunque, tanti buoni motivi per utilizzarle in cucina, in molte fantasiose e gustose ricette. Come questa per esempio, che rende al meglio con le cipolle fresche.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 kg di cipolle fresche di Tropea
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Parmigiano grattugiato.
  • Peperoncino piccante o pepe nero
  • 400 g di spaghetti.

Preparazione

Dopo averle lavate e private del primo strato, affettare sottilmente le cipolle direttamente in una larga padella e ponetela sul fuoco, dove le farete appassire a fiamma vivace fino a che non perdono la loro acqua di vegetazione.

Pubblicità

Solo a questo punto aggiungete una generosa dose di olio extravergine, il sale e il peperoncino. Abbassate il fuoco e ultimate la cottura mescolando spesso, fino a che non prendono un bel colore dorato: non devono friggere, ma solo 'stufare' lentamente fino a diventare morbide.

Intanto mettete sul fuoco l’acqua per la pasta e, appena prende bollore, salatela e tuffatevi gli spaghetti. A cottura ultimata scolateli piuttosto al dente ma conservate un pò del liquido di cottura (in caso risultino troppo asciutti) quindi saltateli nella padella insieme ad abbondante parmigiano, avendo cura di amalgamare bene il tutto. Serviteli ben caldi. #Corretta alimentazione #Benessere #Ricette Made in Italy