In cosa consiste il decreto Imu-Bankitalia votato e approvato nell'aula della #Camera dei Deputati nella serata del 29 gennaio 2014? Prima di rispondere a questa domanda, non si può evitare la cronaca di una giornata da dimenticare non tanto per la protesta messa in atto dal #M5S dopo l'avvenuta aprrovazione del DL, ma per la doppia aggressione del deputato di Scelta Civica Dambruoso ai danni di due deputati del Movimento 5 Stelle, e in particolare della pentastellata Loredana Lupo.

La Presidente della Camera, Laura Boldrini, per la prima volta nella storia della Repubblica italiana ha deciso di applicare la cosiddetta ghigliottina verso i deputati del M5S che tentavano con i loro interventi verbali di fare ostruzionismo, infatti se entro la mezzanotte non sarebbe stato votato il Decreto Imu-Bankitalia, sarebbe automaticamente decaduto.

Pubblicità
Pubblicità

Intorno alle ore 20 di ieri sera, dopo il provvedimento discutibile della Boldrini e la conseguente votazione favore al DL Imu-Bankitalia, si è levata improvvisamente la protesta dei grillini appoggiati in parte anche se in seconda linea da quelli di Fratelli d'Italia.

I deputati a 5 stelle hanno cominciato a occupare i banchi fra bandiere sventolanti e bavagli vari, nel caos creatosi il deputato Dambruoso ha prima spintonato a terra un collega del Movimento 5 Stelle e poi dopo non essere riuscito a fermare in un primo momento la deputata Loredana Lupo del M5S, le ha dato uno schiaffo che si è visto anche in diretta tv.

Lascio a voi le conclusioni, ricordando che per aver dato del "boia" al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il deputato del Movimento 5 Stelle, Giorgio Sorial, è stato indagato dalla Procura di Roma per il reato presunto di vilipendio del Capo dello Stato.

Pubblicità

Cos'è il Decreto Imu-Bankitalia approvato alla Camera

Con la sua approvazione viene abolita la seconda rata Imu grazie all'entrata di 1 miliardo e mezzo di euro circa che entra nelle Casse dello Stato, ma di contro, vengono regalati contestualmente alle banche circa 7,5 miliardi che mettono al sicuro con una rivalutazione importante di denaro contante, Banca Intesa San Paolo e Unicredit al vaglio futuro della BCE.

In ogni caso se anche non fosse passato il DL per avvenuta scadenza dei termini, il #Governo avrebbe potuto tranquillamente riunirsi il giorno dopo per sopperire al pagamento Imu che dunque non sarebbe gravato sui cittadini comunque.

Tornando al contenuto del Decreto Imu-Bankitalia, esso stabilisce che nessuno degli azionisti potrà detenere più del 3% della Banca Centrale (prima era il 5%), in questo modo le suddette banche disporranno del 64% del capitale che potranno immettere sul mercato. Non ci saranno acquirenti? Non succede niente, il Governo Letta permette infatti alla Banca d'Italia di ricomprare le azioni.

Pubblicità

Il DL stabilisce anche il versamento della Mini Imu che non è stato possibile evitare a causa dell'aumento delle aliquote Imu da parte di determinati Comuni, gli acconti d'imposta e le dismissioni di immobili pubblici.

Ci sarebbero anche altre disposizioni da poter elencare nello specifico, ma tutto quello che si può dire non solo per il Decreto approvato ma per i fatti avvenuti in aula in riferimento all'aggressione, è che un'altra pagina vergognosa della politica italiana si è consumata la sera del 29 gennaio 2014.