Il 16 Febbraio 2014 si vota per il rinnovo del governo regionale sardo: ecco l'ultimo sondaggio elettorale e le previsioni sui risultati elettorali dei vari candidati alla presidenza della regione Sardegna.

Quello che segue è un aggiornamento al primo sondaggio elettorale delle regionali sarde che abbiamo pubblicato quasi un mese fa.

Il sondaggio è Datamedia e risale al primo del mese in corso.

Vince ancora il partito degli indecisi: al 48,3% la percentuale degli elettori sardi che finora hanno deciso di non sapere chi votare e/o di andare a votare per queste elezioni regionali in Sardegna. Un dato che negli ultimi anni sta coinvolgendo un'Italia intera senza risparmiare nessuna regione.

Pubblicità
Pubblicità

Affluenza però, quella delle elezioni regionali sarde, in lieve aumento rispetto alle ultime previsioni.

Rimane sempre una corsa a tre: la situazione non cambia tra i candidati alla presidenza della regione Sardegna per queste elezioni. È sempre corsa a tre e sempre il podio vede gli stessi candidati sugli stessi scalini.

Ugo Cappellacci del centrodestra è al primo posto con una percentuale che varia tra il 38,2% e il 40,4%, ma Francesco Pigliaru del centrosinistra nell'ultimo mese gli ha rosicato un punto percentuale. La scrittrice di Sardegna Possibile Michela Murgia rimane al terzo posto tra il 19,1% e il 21,8%.

Insulti tra candidati: il governatore uscente Cappellacci non fa parlare di sè solo per il vantaggio, anche se minimo, di cui gode sugli altri candidati ma piuttosto per delle affermazioni in risposta ad una battuta pungente della Murgia che lo aveva descritto come "lo Schettino della politica".

Pubblicità

Il candidato di centrodestra infatti ha risposto che se lui è Schettino, lei ricorda la Costa Concordia alludendo alla sua "stazza" ed al vizio di "inchinarsi ai suoi armatori". #Elezioni politiche #Sondaggi politici