Lo aveva annunciato nel discorso di fine anno, il leader nordcoreano Kim Jong Un, e ha mantenuto la promessa. In un test missilistico, la #corea del nord ha lanciato un razzo che ha percorso 500 km prima di cadere nel Mar del #Giappone. Si tratterebbe di una testata a medio raggio, un Rodong o una sua versione modificata. È la prima volta che accade dall'insediamento di Donald Trump. La notizia si è diffusa, mentre Trump era a cena con il premier giapponese Shinzo Abe, suo ospite nella propria tenuta in Florida.

Il lancio del missile

Il lancio del #missile dalla Corea del Nord verso il Giappone è avvenuto alle 7:55 ora locale (23:55 di sabato in Italia) dalla base aerea di Banghyeon, nella provincia settentrionale del Pyongyang.

Pubblicità
Pubblicità

Il missile ha raggiunto l’altitudine di 550 km e percorso 500 km prima di cadere nel Mar del Giappone.

La gittata del missile è calcolata in 1500 km: sarebbe stato quindi in grado di colpire il Giappone o la Corea del Sud. Il Giappone starebbe valutando l'installazione del sistema THAAD, Terminal High Altitude Area Defense, attualmente in costruzione in Corea del Sud. Sebbene efficace, l'asset ha limiti simmetrici dovuti al suo raggio di intercettazione di soli 120°.

La reazione di Giappone e USA

Stati Uniti e Giappone hanno subito stigmatizzato il lancio del missile da parte della Corea del Nord. Per il primo ministro giapponese Abe, l’ultimo test missilistico di Pyongyang è “assolutamente intollerabile”. Abe ha invitato “la Corea del Nord a rispettare pienamente le pertinenti risoluzioni del Consiglio di Sicurezza della Nazioni Unite”.

Pubblicità

E Trump gli ha fornito il suo appoggio: “Gli Stati Uniti sono al 100% con il Giappone, un grande alleato”.

Nel discorso di fine anno, Kim Jong Un aveva preannunciato un nuovo test missilistico: “Abbiamo raggiunto la fase finale dello sviluppo del nuovo missile balistico intercontinentale. I nostri scienziati hanno compiuto enormi progressi nella ricerca e nello sviluppo di armi all’avanguardia che rafforzeranno le nostre capacità di difesa. Il formidabile esercito della Corea del Nord è in grado di annientare qualsiasi nemico decidesse di invaderci".

Per essere aggiornato in tempo reale sulle notizie dell’ultim’ora, clicca su Segui.