Elizabeth "Lizzy" Myers è una bambina. Ma ha qualcosa di speciale: perderà progressivamente la vista. Come ogni bambina, però, anche Lizzy ha un desiderio: vedere #Roma, prima che il suo triste destino si compia. Così, la piccola e la sua famiglia saliranno presto su un aereo diretto che li condurrà nella capitale. Quella di Lizzy, però, non è una vacanza. Si chiama sindrome di Usher la rara mutazione genetica che, presto, stenderà un velo buio sul suo mondo. Perderà non solo la vista, ma anche l'udito. Il tempo stimato affinchè la bimba possa ancora bearsi di colori e suoni è di almeno cinque o sette anni. Un tempo breve, per farle vedere il mondo quanto più possibile.

Pubblicità
Pubblicità

Il sogno che diventa realtà

La storia di Elizabeth Myers è giunta alle orecchie del manager di Turkish Airlines, tanto che le permetterà di volare gratis su uno dei suoi verso l'Italia. "Si trattava di aiutare una bambina che potrebbe non avere mai la possibilità di vedere il mondo", ha affermato Tuncay Eminoglu, l'amministratore delegato della compagnia aerea. Dopo un certo disagio da parte dei familiari della piccola, i genitori non hanno potuto far altro che accettare la gentile e generosa offerta di permettere alla loro sfortunata figlia di vedere il mondo. Ma Lizzy ha sempre dimostrato di avere una propensione per la Città Eterna. In tal modo, la capitale presto l'accoglierà.

"La famiglia di mia moglie è italiana, noi siamo cattolici, quindi Roma è stata una scelta ovvia per noi", racconta Steve Myers, il papà della bimba.

Pubblicità

Opere d'arte e statue, chiese e piazze saranno la cornice ideale per una indimenticabile avventura che non potrà essere facilmente dimenticata da Lizzy. Roma, ovviamente, non è l'unica meta. Nel tempo di "luce" rimasto alla bambina, i suoi genitori stanno lottando alacremente contro il tempo per far vedere quante più cose alla figlia. Di recente, infatti, hanno visitato un osservatorio astronomico in Ohio, mentre a Columbus, la loro città, hanno assistito allo spettacolo teatrale "Mary Poppins". Oggi, si trovano in South Carolina, dove sperano di regalarle uno dei suoi incantevoli tramonti.

Tutto con il solo obiettivo di arricchire un bagaglio di ricordi che possano essere custoditi nella mente di Lizzy. Che, dal canto suo, mentre è indecisa se da grande vuole essere una principessa o una sirenetta, vive completamente ignara di questa sua condizione. I genitori, infatti, preferiscono farle godere di questi momenti senza che la nostalgia possa appesantirle la curiosità di assaporare (ancora) la vita.

Se vuoi rimanere aggiornato su questo ed altri argomenti, clicca sul bottone 'Segui' vicino al nome ad inizio articolo. #Malattie