Il 2016 si annuncia come un anno estremamente interessante per l'editoria: Amazon Italia debutterà come editore vero e proprio con i primi romanzi in formato cartaceo; al Salone del Libro di Torino verranno presentate le prime pubblicazioni della nuova casa editrice di Elisabetta Sgarbi, La nave di Teseo; mentre il nuovo colosso Mondadori potrebbe lanciare a livello internazionale nuovi autori italiani. Intanto, anche i piccoli editori crescono e Paolo Zardi con il suo XXI secolo, finalista al Premio Strega 2015, entra nella Top 100 Amazon Bestseller, diventando un piccolo caso editoriale. Tutti avvenimenti che, nel complesso, potrebbero alimentare nuovamente l'interesse verso la lettura.

Pubblicità
Pubblicità

In attesa che queste previsioni si compiano appieno, stupisce l'iniziativa dell'imprenditore campano Peppe Curcio che ha voluto dare il suo contributo per far riscoprire il 'piacere della lettura'... ai suoi passeggeri. 

L'iniziativa: Busbook 

L'iniziativa è cominciata circa un anno fa e consiste nella possibilità da parte dei viaggiatori di poter disporre, durante il viaggio, di alcuni dei classici della letteratura italiana e internazionale, da Voltaire a Verga passando per Virginia Wolf. I passeggeri salgono a bordo dell'autobus e, una volta seduti al proprio posto, dispongono di una lista dei libri presenti a bordo. Scelto il titolo, possono rivolgersi al secondo autista che provvederà a fornire il volume.  Un'iniziativa culturale nata, come spiega Curcio in una recente intervista ad Antonello Caporale, per promuovere la lettura, ma soprattutto per cambiare le abitudini di viaggio dei suoi passeggeri.

Pubblicità

Tante ore di viaggio spese dai più giovani smanettando su smartphone e iPhone e in modo inerte dai più anziani. Dunque, un modo anche per far condividere, a generazioni diverse, la stessa esperienza culturale. Un'esperienza che sta acquistando sempre maggiore importanza e rilevanza sui media e che sta mutando pelle ora. Infatti, per dare spazio a nuove voci letterarie, ora è possibile imbattersi a bordo degli autobus anche in vere e proprie presentazioni on the road di opere di giovani autori, attentamente selezionati.  #Libri da leggere #Cultura Salerno