Il nome di questo innovativo dispositivo, che sta per diventare operativo su molte strade della nostra penisola, è Telelaser Trucam; è dotato di una potente videocamera in grado di riprendere i veicoli anche a una distanza di 1,2 chilometri con la possibilità di scovare molte più infrazioni e di conseguenza di elargire molte più multe. Automobilisti, quindi, fate attenzione! Attualmente il nuovo #Autovelox sta affrontando alcuni test eseguiti dalla Polizia Stradale. Il Telelaser Trucam è in grado non solo di monitorare la velocità delle auto che viaggiano a distanza di 1,2 chilometri, metro per metro, ma anche di controllare se il guidatore ha allacciato le cinture di sicurezza e se sta parlando al cellulare.

Pubblicità
Pubblicità

Funzioni e componenti del nuovo autovelox

Il nuovo autovelox è composto da una videocamera ad alto potenziale tecnologico che può riprendere a distanza. Telelaser Trucam dispone di un raggio laser potentissimo e quando è attivo, gli agenti della polizia stradale potranno vedere su un touchscreen a quanti chilometri orari di velocità l'auto sta viaggiando e, dentro abitacolo, se il conducente ha le cinture allacciate o parla al telefono anche, come già anticipato, a 1,2 km di distanza. Il dispositivo funziona anche di notte e in condizioni si scarsa visibilità perché dotato di un flash a raggi infrarossi capace di vedere l’interno dell’auto e di visionare i numeri della targa. Da qualche settimana è già in dotazione e attivo nel Lazio, sulla Pontina, e in Sardegna, sulla statale 131 nei pressi di Oristano.

Pubblicità

Si prospetta che il dispositivo possa arrivare, in futuro, su tutte le strade d'Italia.

Moltissime nuove multe in arrivo

Logico intuire che questo potente autovelox ha in serbo per gli automobilisti moltissime nuove multe dato che è in grado di monitorare sia la velocità che le altre violazioni commesse da chi è alla guida di un mezzo di trasporto. La videocamera registra ogni cosa salvandola poi in in un hard disk al suo interno che può archiviare all'incirca 10mila file. Ricorsi e giudici di pace, contro le nuove multe, non potranno fare alcunché dato che si tratta di un filmato in formato digitale di facile interpretazione. Il mezzo può essere trasportato dagli agenti della Stradale o potrà essere posizionato in postazioni fisse e si presume che possano essere 382 i comandi delle polizie locali che potranno utilizzarlo.