L'Anief ha inviato, nei giorni scorsi, una lettera alla ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, chiedendo un incontro politico per discutere di una serie di argomenti riguardanti la Scuola. I temi principali vertono sul precariato, i licenziamenti dei docenti con diploma magistrale e la convalida del diploma tecnico pratico per poter insegnare. Altre questioni che Anief chiede di affrontare riguardano il lavoro agile, il rinnovo del contratto e i trasferimenti degli insegnanti.

Indennità di rischio biologico per personale scolastico

Marcello Pacifico, inoltre, chiede che venga riconosciuta un’indennità di rischio biologico per tutto il personale che opera nelle scuole.

Il bonus dovrebbe ammontare a 10 euro al giorno. In totale sarebbero 300 euro al mese di aumento, al quale aggiungere altri 100 euro che sono già stati stanziati nella scorsa legge di bilancio e altri 50 euro che potrebbero essere erogati nella prossima nota di aggiornamento del Def: il tutto equivarrebbe a 450 euro di aumenti mensili.

Il presidente Pacifico sostiene che l'aumento di contagi nelle scuole potrebbe peggiorare nel corso dell'anno scolastico e con l'arrivo dei test rapidi potrebbero venire fuori tanti casi di positivi asintomatici. Il rischio per la salute dei docenti e del personale Ata perciò andrebbe ad amplificarsi. Il provvedimento per l'indennità di rischio biologico, sostiene il sindacato, dovrebbe eguagliare quello per i medici e gli infermieri.

Uscita dal lavoro anticipata per i lavoratori fragili

Il sindacato Anief propone anche di legiferare su un ambito che il Coronavirus ha reso molto più concreto: permettere ai lavoratori fragili di poter andare in pensione a un'età non superiore ai 61/62 anni e considerare tutti i lavori svolti dal personale della scuola come gravosi.

Chi opera nell'ambiente scolastico, secondo l'organizzazione sindacale, dovrebbe avere il diritto di uscire anticipatamente dal mondo del lavoro, senza ripercussioni sull'assegno pensionistico. Anief è pronta a discutere di queste proposte per il nuovo Ccnl. Il presidente Pacifico sostiene che sia necessario eliminare tutti i vincoli ai trasferimenti degli insegnanti garantendo parità di trattamento fra docenti di ruolo e insegnanti precari.

Questi ultimi, sostiene Pacifico, devono essere assunti a tempo indeterminato dalle graduatorie per titoli.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!