In vigore dal 3 febbraio 2016 le nuove norme sulla green economy e sul contenimento dell'utilizzo delle risorse naturali: dalla bonifica dell'amianto al riconoscimento di incentivi economici per la raccolta differenziata e dell'infortunio in itinere per chi utilizza la bicicletta per andare a lavorare. Questa nuova legge funge un po' da miscellanea: sorta, infatti, quantomeno nel disegno di legge, allo scopo di regolamentare e arricchire le norme presenti nel nostro Paese sull'economia verde, è stata invece varata con una serie di importanti emendamenti che hanno modificato il Testo Unico degli infortuni sul lavoro e i beni esecutabili.

Pubblicità

Risorse ai Comuni

La novella mette a disposizione corposi fondi economici per incentivare la mobilità sostenibile nei Comuni con più di centomila abitanti allo scopo di finanziare la costruzione di piste ciclabili, pedonabili, e il servizio di car/bike-sharing.  Altro fondo economico viene riconosciuto a quei Comuni insediati in zone a rischio idrogeologico per consentire la demolizione e la rimozione di manufatti realizzati in aree a rischio elevato e per la progettazione di interventi rivolti a diminuire il rischio idrogeologico. Ulteriori incentivi economici vengono riconosciuti ai comuni per il passaggio alla raccolta differenziata dei rifiuti solidi e urbani.

Scuole, amianto e rifiuti

Viene introdotta nelle scuole la nuova figura del Mobility Manager. Nelle scuole di ogni ordine e grado questa carica si occuperà di organizzare, in concerto con gli altri istituti presenti sul territorio comunale, gli spostamenti  casa-scuola del personale e degli alunni, allo scopo di incentivare gli spostamenti di gruppo per limitare l'utilizzo delle automobili e di favorire l'utilizzo della bicicletta e dei veicoli elettrici.

Alle imprese che porranno in essere interventi volti a bonificare l'amianto su beni produttivi e strutture produttive verrà riconosciuto un credito d'imposta pari al 50%.

Pubblicità

Sono previste nuove regole e sanzioni contro l'abbandono di rifiuti di piccole dimensioni a lungo tempo di degradazione quali mozziconi di sigarette, gomme da masticare e fazzoletti di carta: in caso di violazione è prevista l'irrogazione di una sanzione amministrativa da trenta a centocinquanta euro.

Infortuni sul lavoro

E' stata insolitamente inserita in questa Legge una importante modifica alle norme contro gli infortuni sul lavoro. E' stato introdotto il riconoscimento dell'uso necessitato della bicicletta (anche se mezzo personale del lavoratore): ciò significa che nel caso in cui il lavoratore subisca un infortunio con la bicicletta nel percorso casa/lavoro (infortunio in itinere), essendo l'uso del mezzo riconosciuto necessitato per legge, verrà risarcito come infortunio in itinere.

Ciò non accade, come noto, per il lavoratore che in itinere utilizza l'automobile, salve stringenti necessità stabilite dalle norme regolanti la materia. 

Modificato l'art. 514 del codice di procedura civile

Altrettanto insolitamente questa legge è intervenuta apportando una importante modifica alla norma del codice di procedura civile che elenca quali sono i beni non pignorabili. D'ora in avanti non saranno più pignorabili gli animali da compagnia, compresi gli animali utilizzati a fini terapeutici o assistenziali, di proprietà del debitore o di un componente della sua famiglia.

Pubblicità