E' il primo provvedimento al mondo di questo genere di cui si ha notizia e serve per proteggere la barriera corallina nell'arcipelago delle Hawaii da sostanze chimiche altamente tossiche per l'ecosistema marino come l'ossibenzone (il filtro chimico che si trova nelle creme solari e che serve per la protezione dai raggi UV) e l'octinoxate (altro filtro chimico che è insolubile nell'acqua). Il provvedimento è stato firmato dal governatore David Ige ed entrerà in vigore da gennaio del 2021.

Pubblicità
Pubblicità

L'ecosistema delle Hawaii e la ricerca

Le Hawaii [VIDEO] hanno un ecosistema marino unico al Mondo. La vastità dell'Ambiente non è ancora stata studiata del tutto nell'arcipelago, ma fin'ora si è potuto comunque constatare che già nella parte settentrionale, dove è situato il parco marino "Papahanaumokuakea Marine National Monument", la maggior parte delle specie che vi abitano sono endemiche e quindi uniche nel loro genere.

Pubblicità

Le ricerche che sono state svolte per dimostrare la nocività degli agenti chimici sulla barriera corallina, furono invece svolte nel 2015. Fu preso in esame soprattutto l'ossibenzone, una sostanza chimica presente nella creme solari che siamo soventi usare al mare. Questo agente chimico è risultato essere molto nocivo per l'ecosistema tanto che nelle creature marine sono stati riscontrati problemi a livelli neurologici, mutazioni sessuali, difficoltà riproduttive e mutamenti genetici.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute Scienza

Lo studio dimostrò che l'ossibenzone è tossico ad una concentrazione di 62 parti su un trillione, pari a una goccia in sei piscine olimpioniche e mezzo. L'ossibenzone inoltre, dopo aver ucciso i coralli, ne impedisce anche la rinascita. Si è stimato che ogni anno circa 14 mila tonnellate di crema solare impattano la barriera corallina.

La legge e le polemiche

La critica più forte è arrivata dall'American Chemistry Council che si è opposto al provvedimento, facendo notare che il divieto d'uso delle creme solari potrebbero causare danni all'uomo che si espone ai raggi solari.

Altre polemiche sono giunte perché si ritiene che la legge sia stata fatta per eliminare dal tavolo la discussione di altre minacce per l'ambiente [VIDEO] come il riscaldamento globale e lo sviluppo costiero. Comunque, le industrie cosmetiche si sono subito attivate per creare prodotti non contenenti questi agenti chimici vietati dalla legge. Alcuni campioni delle nuove creme solari saranno distribuiti dall'Hawaiian Arlines.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto