E' in arrivo la seconda giornata del campionato di Serie A e gli appassionati di Fantacalcio staranno già valutando con estrema attenzione i giocatori da schierare contro l'avversario di turno. Analizzando partita per partita si cercheranno di trovare gli undici titolari da mandare in campo in questa giornata, anche se le sorprese sono dietro l'angolo e nulla è scontato nel calcio. 

Chievo-Napoli - In questo match si potrebbe dare fiducia al portiere dei partenopei Pepe Reina, vista la scarsa vena realizzativa dei padroni di casa.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

In casa Napoli potrebbe essere il giorno del primo gol italiano per Gonzalo Huguain? Questo incontro potrebbe essere sbloccato da un calcio da fermo, quindi puntate principalmente sui difensori centrali di entrambe le formazioni (Papp, Cesar, Britos e Albiol).

Juventus-Lazio - Vista la gara di Supercoppa Italiana di qualche settimana fa si potrebbe pensare ad una gara scontata, ma i biancocelesti avranno imparato la lezione. Attenzione a Federico Marchetti, che solitamente in campionato si esalta contro i bianconeri. Klose non è mai riuscito a far gol a Buffon in Serie A, che sia la volta buona? Ne dubitiamo. Non potete invece fare a meno di uno tra Vidal e Pogba. Quindi se li avete nella vostra rosa metteteli in campo.

Roma-Verona - I centrali veronesi potrebbero soffrire l'esperienza di Totti in attacco e la rapidità degli esterni offensivi giallorossi. Per questo motivo puntate sul capitano della Roma e su Alessandro Florenzi. In casa Verona c'è tanta fiducia dopo la vittoria contro il Milan, ma non sarà facile ripetersi, neanche per un giocatore come Luca Toni.

I migliori video del giorno

Piuttosto, se proprio vogliamo schierare un giocatore degli ospiti, puntiamo su Jankovic o Jorginho, probabili rigoristi della squadra di Mandorlini.

Atalanta-Torino - Denis da una parte e Cerci dall'altra. Due punti di forza delle due squadre sulla quale bisogna puntare sempre, vista la loro capacità di andare in rete anche nelle partite più inaspettate, figuriamoci in un match piuttosto equilibrato.

Bologna-Sampdoria - Le due squadre arrivano da due sconfitte all'esordio in Serie A. Riusciranno a riscattarsi? I due allenatori si affideranno a Rolando Bianchi (Bologna) e Manolo Gabbiadini (Sampdoria) in attacco. Quest'ultimo sarà protagonista del classico gol dell'ex? In ogni caso sembra quasi scontato puntare su Alessandro Diamanti, giocatore in grado di risolvere il match con un calcio di punizione.

Catania-Inter - Esame importante per i nerazzurri di Mazzarri che verranno ospitati dall'ormai collaudato Catania, da qualche stagione protagonista ad alti livelli in Serie A.

Il trio d'attacco siciliano (Bergessio, Castro e Barrientos) potrebbe mettere in difficoltà la difesa interista ancora in fase di rodaggio dopo il passaggio al 3-5-1-1. Tra i giocatori dell'Inter bisogna puntare sull'ottima condizione fisica e mentale di Palacio e Guarin.

Genoa-Fiorentina - I viola arrivano dall'impegno in Europa League che potrebbe aver stancato i giocatori (vista anche la sconfitta e il rischio di eliminazione). Il Genoa però si trova ancora in una fase di collaudo dopo il cambio tecnico con l'arrivo di Liverani in panchina quest'estate. Si attende il primo gol ufficiale di Mario Gomez con la Fiorentina, mentre dall'altra parte c'è Gilardino che potrebbe castigare l'ex squadra. Cuadrado in questo periodo è una garanzia, così come il solito Pasqual. Escludiamo invece la possibilità di puntare su Neto e Perin che non offrono ancora garanzie.

Milan-Cagliari - I rossoneri dopo la qualificazione in Champions si ritrovano rivoluzionato in attacco con l'addio di Boateng e l'arrivo di Matri (che partirà dalla panchina probabilmente). Contro il rapido e fantasioso attacco dei sardi sarebbe meglio evitare di schierare i centrali difensivi rossoneri. Marco Sau è parso in ottima forma, così come Nainggolan e Ekdal. Nel Milan l'attaccante Balotelli può risolvere la situazione in ogni momento.

Sassuolo-Livorno - Gara tra due neopromosse. Una gara da 0-0 se confermano le premesse dell'esordio. Gli unici giocatori in grado di dare qualità alle due squadre al momento sono Missiroli e Paulinho. Si potrebbero schierare le torri, vista l'alta possibilità che il match venga deciso su calcio di punizione o calcio d'angolo.

Udinese-Parma - Dopo il deludente esordio per entrambe le squadre, si attendono segnali di risveglio. Tra i padroni di casa bisogna puntare su Muriel e soprattutto sul ritorno di Di Natale, bomber della squadra in queste ultime stagioni. Anche uno tra Domizzi e Danilo potrebbe rivelarsi utile in zona gol. Nel Parma tutto il peso dell'attacco sarà su Cassano che avrà il compito di inventare per il compagno di reparto Amauri. Da evitare di schierare Cassani, che giocherà come interno destro in una difesa a tre, ruolo a lui non congeniale.