Nel 2014 il mondiale di calcio si giocherà in Brasile e il ct degli azzurri parla ai microfoni di Sky il giorno del suo compleanno, il suo 56° compleanno: "Il mondiale per qualsiasi persona è il sogno all'ennesima potenza."

Cesare Prandelli pensa a tutti i giocatori italiani che, come ha sottolineato lui stesso durante l'intervista, "possono fare la differenza". Prandelli seguirà il campionato, osserverà l'andamento durante tutto l'anno e a fine marzo o aprile si accerterà delle condizioni fisiche di ogni singolo atleta per scegliere chi sarà in grado di dare il massimo.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Pronostici Calcio

"Bisogna essere convinti di poter arrivare a quel sogno e io sono convinto" spiega il commissario tecnico della Nazionale italiana: "Di questa spedizione, che deve sperare di raggiungere il massimo, possono far parte tutti".

E ricorda i grandi giocatori come Del Piero, Totti, Di Natale, Antonio Cassano, avendo una parola per tutti. Di Balotelli e Osvaldo sostiene che "possono convivere". Per quanto riguarda gli allenatori ritiene che di bravi ce ne siano molti: Antonio Conte, Massimiliano Allegri, Walter Mazzarri, Vincenzo Montella e Stefano Pioli "uno dei più bravi d'Italia".

Per concludere, il sunto delle sue dichiarazioni, è concentrato in una frase: "Non devo programmare, ma allestire la squadra, la più forte in assoluto." E queste parole di Prandelli riempiono di speranza e fierezza il cuore dei tifosi.

La Coppa del Mondo FIFA del 2014 avrà luogo in Brasile dal 12 giugno al 13 luglio 2014 e vedrà coinvolte 32 squadre. Gli ottavi di finale inizieranno il 28 giugno e termineranno il primo luglio. I quarti di finale: il 4 luglio e il 5 luglio.

I migliori video del giorno

Le semifinali: 8 e 9 luglio. Finale per il 3° posto: il 12 luglio. La finale: il 13 luglio. Il famoso torneo si svolgerà precisamente nelle seguenti città: Belo Horizonte, Brasília, Cuiabá, Curitiba, Fortaleza, Manaus, Natal, Porto Alegre, Recife, Rio de Janeiro, Salvador e San Paolo.