Stavolta è davvero tutto pronto. Moratti ha deciso, per il bene dell'Inter venderà il 70% delle quote ad Erick Thohir. Nonostante i dubbi sollevati da più di un tifoso nerazzurro in merito alle reali intenzioni del magnate indonesiano, il patron della Beneamata ha scelto la strada della cessione, senza se e senza ma. Perché se è vero quello che scrive la Gazzetta dello Sport stamani, il numero uno dell'Inter non venderà il club in maniera "ambigua", ma sarà una cessione reale, pari a 2/3 del valore dell'intera società.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

La Rosea scende nei dettagli e dopo alcuni giorni in cui si credeva ad una retromarcia da parte di Moratti, anche alla luce delle ultime battute del presidente con le quali chiedeva ai giornalisti se si immaginassero un Inter senza la famiglia morattiana (rispondendo in prima persona di no), l'accordo tra i due sembrerebbe ad un passo.

Erick Thohir sarà il nuovo investitore di maggioranza del club e lo farà ponendo il tutto nero su bianco. Sì, ma quando?

La firma tanto attesa dovrebbe esserci non prima del mese di ottobre, sempre secondo quanto scrive la Gazzetta dello Sport, quotidiano milanese particolarmente vicino alle faccende nerazzurre. Quindi i tifosi dell'Inter dovranno attendere ancora un paio di settimane prima di poter salutare ufficialmente il proprio nuovo presidente, anche se, come è solito dire Moratti, l'Inter dell'era Thohir avrà due genitori, l'indonesiano ed il vecchio papà, con quest'ultimo che conserverà un ruolo di primo piano al fianco dei giocatori e di mister Mazzarri.