Calciomercato Milan sempre più funesto. Il Borussia Dortmund ha circa tre mesi di tempo per sferrare l'attacco decisivo e portare via El Shaarawy. Duro colpo per i tifosi rossoneri quello lanciato stamani dal Quotidiano portoghese A Bola. Le strade che porteranno a gennaio si aprono in due alternative, una porta il faraone in Germania, l'altra lo trattiene in rossonero. Percorriamole.

Calciomercato Milan: El Shaarawy al Borussia

Jurgen Klopp è deciso, almeno secondo il già citato quotidiano portoghese, vuole assolutamente la mezza punta italo egiziana del Milan Stephan El Shaarawy.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Milan

Secondo il tecnico tedesco è la punta sulla quale investire per il futuro. Le possibilità che la trattativa vada a buon fine una volta iniziata sono concrete. Il Borussia ha ceduto alcuni suoi pezzi pregiati, ha quindi un tesoretto interessante come base di trattativa, inoltre i tedeschi hanno ancora qualche giocatore sacrificabile che potrebbe interessare al Milan, soprattutto per la difesa, come merce di scambio per arrivare ai 30 milioni circa del cartellino di El Shaarawy.

Tra l'altro, nonostante i suoi proclami di voler rimanere assolutamente in rossonero, El 92 è indubbiamente chiuso dagli arrivi di Matri e Kakà, e soprattutto da un allenatore che ormai sembra non vederlo più importante, se non indispensabile, come l'anno scorso ad inizio campionato. Insomma, la cessione è assolutamente concreta ed i motivi di questo terribile colpo per i tifosi sono da riscontrare tutti nelle scelte della società di via Turati.

Calciomercato Milan: El Hraarawy rimane

Se al momento c'è il 50% di possibilità che l'attaccante vada in Germania, c'è un altrettanto 50% di probabilità che rimanga dov'è. Chi vede in Allegri un allenatore che non vede di buon occhio il giocatore ha ragione, ma chi considera il giocatore chiuso in dagli arrivi di Matri e Kakà potrebbe avere torto.

I migliori video del giorno

In effetti, fossero arrivati Tevez e Higuain, non ci sarebbero stati dubbi sull'inutilità del faraone, ma considerarlo inferiore ai nomi arrivati in questa sessione di mercato è un'offesa al calcio. Tra l'altro, Kakà è arrivato per sostituire Boateng e non El Shaarawy.

Un'ultima considerazione a favore della permanenza del giocatore: Allegri non rimarrà in eterno al Milan. Con molte probabilità questa sarà la sua ultima stagione in rossonero (sempre che non venga esonerato prima, ma è difficile), visto il desiderio di El Shaarawy di rimanere al Milan, il giocatore potrebbe resistere quest'annata difficile per risorgere definitivamente il prossimo anno con un nuovo tecnico rossonero.