Italia-Bulgaria si giocherà venerdì 6 settembre alle ore 20.45 a Palermo, che torna a respirare grande calcio. Partita fondamentale che può spalancare definitivamente agli azzurri le porte del Mondiale 2014 che si giocherà in Brasile.

Ma Prandelli ha molti grattacapi in vista del match di venerdì. L'attacco titolare è stato completamente spazzato via con le squalifiche di Balotelli ed Osvaldo. Turno di stop anche per Montolivo, perno della mediana azzurra.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Come se non bastasse Barzagli è stato costretto ad abbandonare il ritiro della Nazionale per il riacutizzarsi del dolore al tendine rotuleo del ginocchio destro.

Tutti i reparti perdono quindi pezzi importanti, ma Prandelli deve anche decidere il modulo da schierare: il 3-5-2 o il 4-3-1-2.

Il primo modulo prevede un maggior possesso palla puntando sulla qualità dei centrocampisti azzurri. Il secondo invece privilegia il gioco sulle fasce con le sovrapposizioni degli esterni.

Se Prandelli dovesse scegliere il 3-5-2, data l'assenza di Barzagli, potrebbe inserire Astori nell'eventuale modulo a tre con lo spostamento di Chiellini al centro e Bonucci a destra. Sulla destra favorito Maggio, che conosce bene questo modulo, e Antonelli a sinistra. Pirlo al centro coadiuvato da De Rossi e Candreva più avanzato. In attacco Gilardino potrebbe fare coppia con El Shaarawy o Insigne.

Se invece la scelta dovesse ricadere sul 4-3-1-2 i centrali saranno i due juventini Chiellini e Bonucci, con Abate favorito per il ruolo di terzino e Antonelli a sinistra. In mediana Pirlo, De Rossi e Aquilani con Candreva nel ruolo di trequartista.

I migliori video del giorno

In attacco l'unico sicuro del posto è Gilardino, con Diamanti, Insigne ed El Shaarawy a contendersi un ruolo da protagonisti.