Dopo Nainggolan, la S.S.C. Napoli vede sfumare un altro grande obiettivo di mercato: Maxime Gonalons è stato blindato dal Lione, società che ne detiene il cartellino, almeno fino a giugno. In un'intervista rilasciata pochi giorni fa, il calciatore classe '89 si pronunciò così: "Quando un club prestigioso come il Napoli ti cerca è difficile dire di no". Tutto lasciava presagire ad un matrimonio imminente tra la società napoletana e il centrocampista francese, ma oggi il presidente dell'OL Jean-Michel Aulas ha dichiarato: "Maxime resterà al 100% con noi, almeno fino alla fine della stagione.

L'ho appena comunicato a DeLaurentiis che è una persona che rispetto. Abbiamo rifiutato un offerta di 17 milioni di euro". Una notizia che gela tutti i tifosi partenopei che stavano già pregustando l'approdo nella città di uno dei migliori registi francesi attualmente. E così, dopo aver incassato il "NO" dal belga Nainggolan che da oggi è un calciatore della Roma, il Napoli perde anche Gonalons.

Adesso, la squadra allenata da Rafael Benitez, si trova in piena emergenza a centrocampo e ha deciso di virare verso Marco Parolo, attuale centrocampista del Parma, miglior realizzatore dei Bianco-Scudati con 6 reti, a cui anche il Milan di Massimiliano Allegri aveva rivolto il suo interesse.



Lo stesso presidente dei Gialloblu, Tommaso Ghirardi, afferma che: "Il Napoli è seriamente intenzionato all'acquisto di Marco Parolo. C'è stato già un sondaggio da parte della squadra partenopea per il nostro giocatore, così come hanno fatto altre società italiane come ad esempio il Milan. Ma posso sbilanciarmi dicendo che il Napoli ad oggi è un passo avanti rispetto agli altri. Per i costi dell'operazione?

Mi accontenterei anche della metà dei soldi che la Roma ha versato per Nainggolan perché, dopo l'arrivo del belga nella capitale, il pezzo forte del mercato sarà sicuramente 

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!