Anticipi Serie A: prima giornata di ritorno campionato Serie A 2013-2014 (sabato 18 gennaio 2014)

Roma–Livorno 3-0 (Stadio Olimpico ore 18)

Partita facile della Roma che si sbarazza del Livorno: bastano 36' ai giallorossi per archiviare la sfida. Roma che parte forte e già al 6' minuto va in vantaggio: cross di Ljajic dalla destra, tentativo di Gervinho che non tocca la palla (è in fuorigioco) ma Destro insacca facilmente. Il Livorno non dà segni di vita e la Roma al 36' raddoppia: il pallonetto di Destro supera l'incolpevole Bardi, il difensore del Livorno, Valentini riesce a salvare miracolosamente la sua porta ma arriva Strootman che infila il secondo gol della Roma.

Pubblicità
Pubblicità

Al 42' annullato il possibile 3-0 a Destro per fuorigioco del suo compagno di squadra Castan.

All'intervallo l'allenatore dei toscani Perotti abbandona l'inconcludente 3-5-1-1 e fa entrare Borja, un attaccante per cercare di raddrizzare la gara. Ma i giallorossi continuano a martellare il giovane portiere Bardi che si salva sempre più a fatica. Al 78' giunge l'inevitabile gol della Roma: bolide da fuori di Ljajic e gara finita. Ottima prova degli uomini di Rudi Garcia.

Juventus–Sampdoria 4-2 (Juventus Stadium ore 20:45)

Non lasciatevi ingannare dal risultato: la Juventus ha davvero dovuto faticare parecchio per avere la meglio sulla Sampdoria di Mihajlovic. La Juventus parte forte e mette alle corde i doriani. Al 18' il forte Pogba porta la palla per 30 metri, alla fine serve Vidal che trafigge l'incolpevole Da Costa. Al 24' raddoppio dei bianconeri: angolo battuto magistralmente da Tevez e Llorente con un poderoso stacco di testa raddoppia.

Pubblicità

La partita sembra archiviata ma al 34' una sfortunata autorete di Barzagli che insacca nella propria porta il cross di uno scatenato Gabbiadini, la riapre. La Juve reagisce prontamente ed al 42' un caparbio Marchisio ruba la palla a Palombo e serve Vidal che viene atterrato dal difensore Regini. Rigore sacrosanto che il cileno realizza. 3-1 per i bianconeri alla fine del primo tempo.

Nel secondo tempo al 70' clamorosamente la partita diventa imprevedibile: miracolo di Buffon su Regini ma nulla può sulla ribattuta facile di Gabbiadini. Pochi minuti dopo ancora Gabbiadini sfiora il 3-3 centrando la traversa a Buffon battuto.

La Juve a questo punto, dopo aver rischiato troppo, chiude la gara con una perla di Pogba al 78': destro a giro perfetto dal limite dell'area e 4-2 finale. Dodicesima vittoria consecutiva e la Roma che rimane sempre sotto a -8. Qualche disattenzione di troppo per gli uomini di Conte nella seconda frazione di gioco ma da sottolineare la buona prova della Sampdoria mai doma.

Pagelle Juventus–Sampdoria 4-2

Buffon: 7.5, Barzagli: 5, Ogbonna: 5, Chiellini: 6, Lichtsteiner: 5.5, Vidal: 8, Marchisio: 6.5, Pogba: 7.5, Asamoah: 6 (Peluso: 6), Tevez: 7.5 (Giovinco Sv), Llorente: 7 (Quagliarella: Sv).

Pubblicità

All. Conte: 6.5

Da Costa: 6, De Silvestri: 5, Mustafi: 5.5 (Costa: 6), Gastaldello: 5, Regini: 5, Obiang: 5.5, Palombo: 5, Gabbiadini: 7, Bjarnason: 4.5 (Renan 6.5), Wszolek: 6, Eder: 5. All. Mihajlovic: 6

Classifica Serie A

Juventus: 55*, Roma 47*, Napoli 42, Fiorentina 37, Verona 32, Inter 32, Torino 26, Parma 26, Lazio 24, Genoa 23, Milan 22, Atalanta 21, Cagliari 21, Sampdoria 21*, Udinese 20, Chievo 17, Sassuolo 17, Bologna 16, Catania 13, Livorno 13*.

Pubblicità

* una partita in più.

Leggi tutto