Il Cagliari nei prossimi giorni potrebbe cambiare proprietà, passando da Massimo Cellino al Qatar Foundation; per intenderci, gli stessi che hanno in mano il Paris Saint Germain e sponsorizzano il Barcellona. A riportarlo è il maggior quotidiano della Sardegna, ovvero L'Unione Sarda. Per la società sarda si prospettano giorni intensi e ricchi di novità. Ormai l'attuale patron ha deciso di lasciare il club che ha mantenuto a buoni livelli per ben  20 anni, con i bilanci sempre in regolare ma soprattutto senza mai ritrovarsi immischiato negli scandali che hanno colpito il calcio italiano in questi anni.

L'unica enorme pecca rimane lo stadio, che ha provato a costruire in ogni modo da circa dieci anni, trovando sempre la strada sbarrata davanti a sé. L'anno scorso - non senza problemi - riuscì a costruire l'impianto provvisorio di Is Arenas, con l'intento di buttar giù il Sant'Elia e ricostruirlo. Ma anche questa soluzione ha creato non pochi guai al patron sardo, finito anche in carcere. Quest'anno, dopo aver iniziato la stagione a Trieste, il Cagliari è tornato nell'impianto storico cagliaritano, aperto al momento a soli cinquemila spettatori a causa della struttura in precarie condizioni.

Cagliari Calcio, i dettagli sulla cessione al Qatar Foundation

Operazione da 90 milioni di euro, ad esclusione del Centro Sportivo Ercole Cellino, che da solo vale dai 5 ai 10 milioni di euro.

Il patron infatti non sarebbe del tutto convinto di mettere nel pacchetto anche il "gioiellino" creato in questi anni di presidenza e dedicato a suo padre. Ormai le due parti sono ad un passo dall'accordo finale e nei prossimi giorni potrebbero esserci le firme per il passaggio di consegne.

D'altronde Massimo Cellino - dopo aver definito l'acquisto del Leeds United - vorrebbe dedicarsi solamente alla sua nuova società inglese.

Per il Cagliari potrebbe essere la svolta dopo tanti anni passati in una posizione anonima di classifica. I nuovi proprietari garantirebbero investimenti importanti e soprattutto un nuovo entusiasmo. Inoltre, l'attuale patron rossoblu si allontanerebbe definitivamente dalla società, avendo già rifiutato una proposta triennale come manager del club.