Non è un momento facile per Marek Hamsik. Il centrocampista del Napoli, da parecchi mesi stenta a decollare e, complice un infortunio occorso a novembre, non riesce più a ritrovare se stesso. Hamsik - per sua stessa ammissione - sta vivendo una fase calante del suo stato di forma e la ripresa appare piuttosto lontana.

Il capitano del Napoli, posizionato da Benitez alle spalle della punta centrale nel 4-2-3-1 con cui schiera la formazione azzurra, appare sempre più spesso un pesce fuor d'acqua e avulso dalla manovra. Non è più decisivo come ad inizio campionato quando partì alla grande con due doppiette e una serie di assist vincenti per i compagni. Hamsik sembra aver smarrito la bussola, aver perso la luce, lui che con le sue intuizioni e le giocate da campione ha illuminato il Napoli in 7 stagioni di militanza partenopea. Il giocatore ha ringraziato la squadra e l'ambiente per la vicinanza che gli sta dimostrando in questo periodo difficile, ma Benitez non può aspettare a lungo, gli impegni in campionato e in coppa sono numerosi e importanti, e bisogna necessariamente puntare su chi è in grado di aiutare la squadra a fare risultato.

Lunedì 17 marzo, nel posticipo della 28^ giornata di Serie A, la squadra partenopea sarà di scena all'Olimpico di Torino per sfidare i granata allenati dall'ex Giampiero Ventura. Il tecnico spagnolo del Napoli sembra orientato a far partire Hamsik dalla panchina, puntando su altri compagni più freschi e decisivi dello slovacco in questo momento. Il ballottaggio è fra Dzemaili e Insigne. Il centrocampista svizzero è un ex del match e quando vede il Toro si scatena: indimenticabile la tripletta messa a segno nella scorsa stagione nel rocambolesco 5-3 in favore degli azzurri. Lorenzo Insigne, rispetto a Dzemaili, ha caratteristiche più offensive e un suo impiego dall'inizio comporterebbe uno spostamento dei trequartisti alle spalle di Higuain. Lo spagnolo Callejon resterebbe a destra, "Lorenzinho" si piazzerebbe sulla sinistra, mentre al centro andrebbe l'ottimo Mertens a ricoprire il ruolo dello spento Hamsik.

Il Napoli è atteso da una serie di partite importanti e ravvicinate, compreso l'ottavo di ritorno d'Europa League al San Paolo contro il Porto. Hamsik ha la fiducia di tutti, ma deve fare in fretta a recuperare, perché se è vero che la squadra partenopea ha bisogno delle sue giocate, è pur vero che in questa fase decisiva della stagione, Benitez ha bisogno di giocatori pronti e decisivi per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!