L'Italia si avvicina alla prima partita dei Mondiali 2014 e scatta il rebus formazione. L'esordio delle Nazionale contro l'Inghilterra non è di certo agevole, anche alla luce dei problemi incontrati dal commissario tecnico, Cesare Prandelli, nella marcia di avvicinamento alla Coppa del Mondo. 

Le opzioni del modulo dell'Italia 

La lista dei convocati della Nazionale ai Mondiali in Brasile ha un marchio chiaro: la versatilità di molti calciatori. Un segnale che Prandelli non vuole precludersi l'opportunità di sfruttare tutte le opzioni per il modulo tattico: il punto fermo sembra l'impiego di tre centrali a centrocampo.

Tra i 23 convocati se ne contano sette (in ordine di titolarità): Pirlo, Marchisio, De Rossi, Thiago Motta, Verratti, Aquilani e Parolo.

La soluzione naturale sarebbe il 4-3-1-2, magari con Chiellini nel ruolo di terzino sinistro a garantire solidità sulla corsia laterale oppure con il difensore della Juve al centro e Abate e De Sciglio esterni con Bonucci in panchina. Il trequartista "puro" non è nell'elenco dei convocati della Nazionale, ma Cerci, Candreva, e in parte Marchisio, potrebbere fare da incursori partendo da una posizione centrale più avanzata. In attacco il ballottaggio sarebbe tra Balotelli e Immobile come centravanti e tra Cassano e Cerci per il ruolo di seconda punta.

Il 4-3-3 puro è un'altra soluzione attuabile con Cerci e Candreva (o Insigne) esterni a supporto di un'unica punta, in questo caso Balotelli o Immobile.

Per la difesa vale il ragionamento fatto in precedenza.

Infine c'è il 3-5-2, quello che permetterebbe l'impiego migliore della difesa a trazione Juventus, due terzini come esterni di centrocampo (che garantirebbero copertura) e due attaccanti in grado di svariare senza troppe preoccupazioni difensive (l'identikit perfetto per Balo e FantAntonio).

La probabile formazione dell'Italia nell'esordio contro l'Inghilterra

Il modulo degli azzurri contro l'Inghilterra dovrebbe essere il 4-3-1-2 "mobile", sperimentato durante il ritiro pre-Mondiale, e modificabile in corso d'opera spostando Cerci e Candreva sulle fasce. Prandelli dovrebbe poi decidere tra l'impiego di una prima punta atipica, puntando si Cassano, o fare una scelta tradizionale con Balotelli.

Ecco quindi la probabile formazione: Buffon; Abate, Chiellini, Barzagli, De Sciglio; Marchisio, Pirlo De Rossi; Candreva; Cassano (Balotelli), Cerci.

Segui la nostra pagina Facebook!