Sempre meno italiano il vertice societario dell'A.S Roma. Escono dal Cda del club capitolino di James J. Pallotta i rappresentanti di Unicredit. Via anche Thomas Di Benedetto e l'ad Claudio Fenucci, in procinto di passare al Bologna di Tacopina. Rientra nelle stanze dei bottoni di Trigoria Richard D'Amore, tra i soci che hanno aiutato Pallotta ad acquistare il club della capitale, e che era uscito a fine 2011. L'assemblea degli azionisti ha approvato il bilancio d'esercizio al 30 giugno 2014. Bilancio in perdita per 38,1 milioni di euro, colpa soprattutto del monte ingaggi della squadra. Tra le new entry nel nuovo Cda quella più sorprende è rappresentata dalla 42enne Mariel Margaret Hamm detta Mia: la più forte calciatrice di tutti i tempi.

Mia è stata vincitrice di due FIFA World Player e due Olimpiadi. E' inserita, unica donna insieme a Michelle Akers altra calciatrice statunitense, nella lista FIFA 100: una lista di 125 professionisti, 123 uomini e appunto 2 donne, resa nota a Londra nel marzo del 2004 in occasione del centenario della Federazione Internazionale di Calcio. Nella lista, elaborata con la supervisione di Pelè, in bella compagnia della Hammer figurano tra gli altri: Maradona, Di Stefano, Batistuta, Sivori, Zanetti e Passarella tra gli argentini. Lo stesso Pelè, Rivelino, Ronaldo, Zico, Falcao e Nilton Santos tra i brasiliani. Dell'altra parte del continente ci sono Franz Beckenbauer, Breitner, Gerd Muller, Maier, Matthaus (Germania), Beckham, Bobby Charlton, Keegan (Inghilterra), Platini, Zidane, Cantona, Fontaine (Francia), George Best (Irlanda del Nord), Johan Cruijff, Van Basten, Gullit, Neeskens, Rijkaard, Seedorf (Olanda), Boniek (Polonia), Eusebio(Portogallo), Nedved (Rep.

I migliori video del giorno

Ceca), Raul (Spagna), Puskas (Ungheria). Tra gli italiani presenti figurano anche Zoff, Rivera, Facchetti, Maldini, Baggio, Buffon e Totti. Margaret Hamm ha vestito per diciassette anni la maglia della Nazionale statunitense, realizzando 158 reti in 275 presenze. Le sue squadre sono state il North Carolina Tar Heels e il Washington Freedom. La silhouette della neo dirigente della Roma è stata scelta per il logo della Women's Professional Soccer.