Annuncio
Annuncio

Il Genoa e il Palermo pareggiano 1-1 nel posticipo di Marassi, al termine di una partita vivace, soprattutto nel primo tempo: entrambe le squadre hanno avuto diverse occasioni per portare a casa l'intera posta ma non sono riuscite a concretizzarle.

Il Palermo si porta in vantaggio al settimo minuto con il quinto gol in campionato per il giovane attaccante (classe 1993) Paulo Dybala: azione personale sulla destra e gran tiro a giro di sinistro che sorprende Perin. Davvero un gol di ottima fattura.

Al ventesimo minuto, azione contestata dai padroni di casa: Edenilson rimette il pallone in area quando questo aveva già oltrepassato la linea di fondo campo, rendendo vana la pregevole deviazione in rete di tacco di Alessandro Matri. Non si può dunque nemmeno parlare di gol annullato.



Al ventisettesimo, la squadra siciliana sfiora il raddoppio su azione di contropiede: Lazaar tira a botta sicura, Perin non trattiene ma sulla ribattuta del solito Dybala, Marchese riesce ad impedire il raddoppio.

Alla mezz'ora, proprio nel momento migliore del Palermo, arriva il pareggio del Genoa: la difesa siciliana allontana male il pallone dalla propria area e Bertolacci è lesto ad approfittarne dal limite dell'area per battere Sorrentino alla propria destra. Il Genoa sfiora subito il raddoppio con Antonelli ma il portiere del Palermo, stavolta, si supera. Due minuti dopo è Dybala a mangiarsi il raddoppio sull'uscita di Perin.



Nella ripresa, al 14esimo, il Palermo sfiora nuovamente il colpaccio con un gran tiro a giro dai venti metri scoccato da Vazquez sul quale non ci può arrivare Perin: allora, è il palo a salvare il portiere dei liguri. Al 24esimo, Quaison, appena subentrato a Chochev, impegna severamente di testa Perin che si salva d'istinto; Genoa ancora graziato, tre minuti più tardi, da Vazquez che, di testa, manda incredibilmente a lato. La formazione allenata da Gasperini, però, al trentunesimo, spreca l'occasione più colossale con Pinilla che, a porta vuota, da pochi metri, alza di testa sopra la traversa. Nel finale, ancora un'occasione per Kucka che non riesce a deviare un pallone a pochi passi da Sorrentino. Il Genoa si insedia al quinto posto con venti punti ma fallisce l'aggancio al Napoli; il Palermo sale a quota 14, affiancando il Verona.

Genoa - Palermo, Fantacalcio Serie A, voti ufficiali della Gazzetta dello Sport

Genoa (modulo 3-4-3): Perin voto 7,5; Roncaglia voto 6,5 e ammonizione, Burdisso voto 5,5, Marchese voto 6; Edenilson voto 5,5, Greco voto 6 e ammonizione, Bertolacci voto 6,5 (dal 33' secondo tempo Kucka voto 6), Antonelli voto 7; Iago voto 6 (dal 1' secondo tempo Pinilla voto 5), Matri voto 5,5 (dal 15' secondo tempo Fetfatzidis voto 6,5), Perotti voto 7. 

In panchina a disposizione di Giampiero Gasperini: Lamanna, Sommariva, Lestienne, Rosi, Mandragora, Mussis, Izzo, Antonini. 

Migliore in campo per il Genoa: Perin



Palermo (modulo 3-5-2): Sorrentino voto 6,5; Munoz voto 6, G. Gonzalez voto 7, Andelkovic voto 6,5; Morganella voto 5, Chochev voto 6 (dal 21' secondo tempo Quaison voto 6), Maresca voto 5,5 (dal 45' secondo tempo Ngoyi senza voto), Barreto voto 6, Lazaar voto 6; Vazquez voto 5,5 (dal 38' secondo tempo Belotti senza voto), Dybala voto 7,5. In panchina a disposizione di Giuseppe Iachini: Ujkani, Terzi, Emerson, Pisano, Daprelà, Feddal, Della Rocca, Vitiello, Joao Silva.

Migliore in campo per il Palermo: Dybala



Arbitro: Fabbri

Marcatori: al 7' Dybala per il Palermo, al 30' Bertolacci per il Genoa

Ammoniti: Roncaglia e Greco nel Genoa