Livorno-Catania lo scorso anno si giocava in serie A, oggi invece è uno degli incontri più interessanti della diciottesima giornata di serie B e si giocherà sabato 13 dicembre alle ore 15. Una sfida molto delicata per entrambe le squadre, che non se la passano certo bene. Il Livorno, dopo un ottimo inizio, sembra aver rallentato la sua marcia tanto che ha conquistato solamente due punti nelle ultime tre partite giocate. Di contro c'è un Catania che in casa riesce a vincere, ma in trasferta si scioglie troppo facilmente come neve al sole.

Solo 2 i punti raccolti nelle 8 gare giocate lontane dalla Sicilia per la squadra di Sannino, obbligata a vincere se vuole tornare a lottare per le posizioni che contano.

In questa diciottesima giornata di serie B ci sono tanti scontri diretti che potrebbero accorciare ulteriormente la classifica. Ecco perchè Livorno e Catania se la giocheranno a viso aperto, ci aspettiamo una partita ricca di reti, per chi ama fare pronostici. Per quanto riguarda le probabili formazioni di Livorno-Catania c'è da sottolineare come siano tante le assenze, sia da una parte che dall'altra.

Il Livorno deve sicuramente rinunciare a Lambrughi, Ceccherini ed Emerson, tutti squalificiati, e Gautieri dunque in difesa avrà parecchi problemi da risolvere. Il Livorno si schiererà con un 4-3-3 che prevede Mazzoni tra i pali, una linea difensiva con Maicon e Gemiti esterni, Gonnelli e Bernardini in mezzo. A centrocampo Biagianti sarà in cabina di regia, supportato da Moscati e Djokovic, mentre in avanti il Livorno non rinuncia al tridente con Vantaggiato perno centrale, supportato da Siligardi e Cutolo.

I migliori video del giorno

Lunghissima la lista delle assenze in casa Catania. Mister Sannino si affida al 4-3-1-2 e soprattutto alla vena realizzativa dei suoi uomini migliori. In porta c'è Frison, Parisi, Sauro, Spolli e Capuano comporranno la linea difensiva, mentre a centrocampo ci sarà spazio per Martinho e Escalante al fianco del regista Almiron. In attacco Calaiò e Cani con alle loro spalle Rosina, giocatore di grande talento, uno di quelli che può fare da solo la differenza.