Scivolato a -4 dalla vetta dopo la sconfitta con il Bologna e il pareggio con la Roma, il Napoli di Sarri per rilanciarsi e chiudere in bellezza il 2015 deve cercare di portare via i tre punti da Bergamo, nell’insidiosa trasferta sul campo dell’Atalanta degli ex Edoardo Reja e German Denis, in programma domenica 20 dicembre alle ore 15.00, valida per la 17^giornata di Serie A.

Atalanta-Napoli sarà trasmessa in diretta tv, visibile agli abbonati Sky e Mediaset Premium, rispettivamente sui canali Sky Calcio1 e Premium Calcio1.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

Anche in streaming, utilizzando il servizio offerto dalle rispettive piattaforme, attraverso le app Sky Go e Premium Play.

Analisi e formazioni

Ottava a -5 dall’Europa League, l’Atalanta è reduce dalla sconfitta del Bentegodi contro il Chievo (1-0), un risultato negativo arrivato dopo le belle quanto importanti vittorie contro Roma (0-2) e Palermo (3-0).

Castigata solo dal Torino, allo stadio Atleti Azzurri d'Italia la squadra neroazzurra vanta uno score di massimo rispetto, completato da 5 vittorie e un pareggio. Reja senza gli squalificati Kurtic e Cherubin, che si aggiungono agli infortunati Pinilla e Conti e al lungodegente Carmona.

Superato senza fatica l’ostacolo Verona in Coppa Italia, il Napoli si rituffa nel campionato con l’intento di tornare alla vittoria dopo gli ultimi due turni negativi. Sul difficile terreno di Bergamo sarà un test significato per i partenopei di Sarri, che fuori casa non incantano: 3 vittorie, 3 pareggi, 2 sconfitte. Con il solo Gabbiadini fermo ai box, al fianco di Callejon e Higuain; Insigne potrebbe lasciare spazio a Mertens.

Le probabili formazioni:

Atalanta (4-3-3): Sportiello; Bellini, Toloi, Paletta, Brivio; Grassi, De Roon, Cigarini; Moralez, Denis, Gomez.

I migliori video del giorno

All.: Reja

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne. All.: Sarri

Precedenti e pronostico

Il Napoli non vince a Bergamo dal 2010: 0-2 (Quagliarella e Pazienza). Più recente l’ultima vittoria bergamasca, che risale al 2014: netto 3-0 firmato da Moralez e da una doppietta di Denis. 1-1 in entrambe le partite la scorsa stagione.

Pronostico: nonostante quello di Bergamo non sia un terreno di conquista facile per gli azzurri (solo 7 vittorie in 44 precedenti di Serie A), scegliamo la formazione ospite che non può perdere altro terreno dalla vetta: 2