Adam Marusic: è lui il primo colpo di mercato della lazio 2017/2018. Non certo un nome altisonante. Ma questa non è una novità in casa biancoceleste. Il laterale montenegrino arriva dall'Oostende, ex squadra di Jordan Lukaku. Il direttore sportivo dei capitolini Igli Tare ha deciso di puntarci, convinto del suo valore. Il procuratore è quel Mateja Kezman che cura anche gli interessi di Sergej Milinkovic-Savic. Questo è, senza alcun dubbio, uno dei classici colpi dell'albanese: sconosciuto ai più e pronto a stupire. L'ennesima scommessa, si può quindi tranquillamente dire.

I tifosi della Lazio ancora una volta sono costretti a incrociare le dita, sperando che il campo darà esito positivo. Insomma, è una storia che si ripete ancora.

Ma le grane in casa biancoceleste arrivano soprattutto dal mercato in uscita e rispondono al nome di Lucas Biglia, Keita Baldé Diao e Stefan De Vrij. L'argentino e il senegalese erano stati venduti al Milan, ma il secondo ha rifiutato la destinazione meneghina. La trattativa a quel punto è dovuta ripartire dall'inizio. Ora tutto sembra essere in standby. A non convincere il presidente della Lazio Claudio Lotito, oltre all'offerta ritenuta troppo bassa e non all'altezza, sarebbe la richiesta di fare egli stesso da garante per la fideiussione bancaria.

Ed ecco che sono sorti tanti dubbi sulla reale solidità finanziaria del nuovo Milan made in China. Il patron capitolino non si fida. E il mercato della Lazio si arricchisce anche della puntata intitolata "Misteri cinesi". Giusto per non farsi mancare nulla. E a questo punto Biglia potrebbe anche clamorosamente restare a Roma.

Con o senza rinnovo? Ai posteri l'ardua sentenza. Le vie del mercato sono infinite.

Restare fino alla naturale scadenza del contratto, ossia giugno 2018: sembra essere questa l'intenzione di De Vrij. La dirigenza, ovviamente non è del tutto d'accordo. Il rinnovo, con l'inserimento di una clausola non troppo alta, non è così impossibile.

E questo perché i rapporti tra la Lazio e l'agenzia Seg, che cura i rapporti del centrale olandese, sono ottimi. Un po' di ottimismo, insomma, in questo caso.

E Keita? Il discorso per il prodotto della cantera del Barcellona pare essere leggermente diverso. Lui e il suo procuratore Roberto Calenda sembrano aver scelto la Juventus. In più i rapporti tra l'agente dell'attaccante biancoceleste e la società sono davvero ai minimi termini. Dire cosa succederà è a dir poco complicato. La sensazione è che qualcosa dall'estero potrebbe arrivare. Per ora però solo ipotesi. La certezza è che il mercato della Lazio è bloccato. Il Calciomercato è appena iniziato, ma anche il ritiro di Auronzo di Cadore è ormai alle porte.

Simone Inzaghi aspetta e incrocia le dita. Tra solite storie e misteri cinesi, sarà a lui a dover cercare la quadra.