Dopo un'offerta iniziale di 55 milioni di euro da parte del Chelsea per Alex Sandro rispedita al mittente, è trapelata la notizia che nei giorni scorsi la Juventus ha rinunciato ad una cifra di 70 milioni più bonus. Onestamente non è comprensibile come i blues e principalmente Antonio Conte si siano "fissati" in maniera così invasiva sul laterale sinistro della squadra bianconera, oltretutto proponendo un contratto faraonico da oltre 7 milioni l'anno al giocatore.

Pubblicità
Pubblicità

Perché risulta essere strano? Semplicemente perché in quel ruolo il Chelsea ha un calciatore come Marcos Alonso che nella stagione scorsa è andato benissimo, collezionando 31 presenze e 6 gol, assolutamente un bel bottino per un esterno sinistro basso. Seconda perplessità: difficilmente si sono viste squadre importanti e di caratura mondiale come il Chelsea investire cifre così importanti in un ruolo come quello di difensore laterale sinistro. Terza ed ultima, ma non di minore importanza e curiosità, serve un giocatore di quel tipo per rafforzare in maniera importante i blues o piuttosto un centrocampista di spessore che aiuti a dimenticare la partenza prematura, frettolosa e insensata di Matic, tra l'altro ad una diretta concorrente per la vittoria della Premier?

A quanto sembra questi quesiti non scalfiscono minimamente la formazione londinese che fa capire di provare fino alla fine a tentare il colpo gobbo a suon di sterline. La forza della Juventus attuale è soprattutto quella di stare bene economicamente e di non essere obbligata a fare cassa, avendo la possibilità, qualora ne avesse voglia, di rispedire al mittente qualsiasi rilancio.

La carriera calcistica di Alex Sandro

Il 26 enne brasiliano esordisce tra i professionisti con l'Atletico Paranaense, per passare dopo tre anni al Deportivo Maldonado, in Uruguay.

Pubblicità

Da quest'ultima viene girato in prestito al Santos dove in due stagioni si mette in mostra a tal punto da approdare in Europa. La società che lo acquista è il Porto, dalla stessa società portoghese viene prelevato dalla Juventus per una cifra pari a 26 milioni di euro. Il resto è storia dei nostri giorni, tra l'altro le importanti prestazioni con la maglia bianconera gli consentono di ritornare con la nazionale verdeoro. La Juventus, per i motivi che accennavamo in precedenza, non ha nessuna intenzione di privarsi del calciatore, Antonio Conte si metterà l'anima in pace?

Leggi tutto