Prossimo avversario del Napoli ai preliminari di Champions League, il Nizza di balotelli ha appena ceduto Dalbert all'Inter, ma l'ex attaccante della Nazionale non sembra essere molto scosso dalla notizia. Era qualche tempo che non avevamo notizie delle sue bravate, forse perché sulla costa francese aveva trovato la sua dimensione tranquilla. Ma Super Mario non si è fatto scappare l'occasione per far tornare a parlare di lui, dopo una corsa in autostrada terminata con un nulla di fatto.

"Siete solo gelosi perché io giro con la Ferrari"

Secondo quanto riportato da alcuni quotidiani online, Balotelli sarebbe stato fermato dalla polizia stradale di Vicenza perché correva a 200 km orari con la sua Ferrari.

Fin qui non c'è nulla di straordinario, può capitare a tutti di esagerare un pochino alla guida e farsi prendere la mano, se non fosse che Mario ha deciso di rincarare la dose, come suo solito.

"Sono stato sì fermato è vero, ma per un controllo. Non andavo a 200 km orari, non avrei infranto il codice penale. Girano sempre informazioni false sul mio conto, sarà per la gelosia della macchina che guido". Queste le parole dell'attaccante su un video rilasciato sul suo profilo ufficiale Instagram. Di certo non è bravo nel placare gli animi, anzi riesce sempre ad incendiare le reazioni sdegnate di molti suoi followers

Ecco spiegata la vicenda

Secondo la ricostruzione di Sportmediaset, gli agenti avrebbero fermato lui e un suo amico mentre correvano con una Ferrari e una Lamborghini.

Una volta inseguiti e ripresi dalla polizia stradale, si sono subito scusati, adducendo come scusa la facilità di arrivare a 200 km orari con il motore di quelle macchine, anche senza rendersene conto. Non sarebbe stato tuttavia possibile ritirare la patente al campione italiano, poiché non era stata rilevata con autovelox l'effettiva velocità raggiunta.

Mentre il suo ex attaccante si diverte con i gioiellini di casa Ferrari, il Milan è sempre alla ricerca di una punta di spessore. E' di pochissime ore fa l'indiscrezione che vuole Fassone interessato a immobile. Una Lazio che sembra un vero e proprio supermercato in questa sessione, dopo aver già ceduto Biglia - sempre ai rossoneri - e in procinto di perdere anche Keita e De Vrij.

A Roma non saranno contenti e nemmeno Inzaghi sembra raggiante, ma vincere aiuta a vincere e battere la Juve in Supercoppa potrebbe essere la panacea per tutti i mali.