In serie B, la clamorosa notizia del giorno è l'accoglimento della richiesta del pm Paolo Storari, da parte del gip di Milano Giulio Farnesi, di commissariare il Foggia Calcio.

Come è noto, l'inchiesta condotta dalla dda aveva portato all'arresto del patron del club rossonero Fedele Sannella per riciclaggio. La posizione del patron Sannella era stata trasferita, nei mesi scorsi, per competenza alla procura di Foggia.

Nominato un amministratore giudiziario per un anno

La decisione del gip prevede la nomina di un commercialista di Bari, in qualità di amministratore giudiziario del club, indagato in qualità di ente, per un periodo limitato di un anno.

La clamorosa notizia è rimbalzata in tutti gli ambienti sportivi e si attendono le prime reazioni dal club rossonero. Proprio negli ultimi tempi, i satanelli avevano trovato la giusta quadratura della squadra e i risultati non si sono fatti attendere.

Il Foggia con 40 punti è a ridosso della zona play off, ed il tecnico Stroppa è riuscito a dare un' identità ben precisa alla sua formazione. Ora, si spera che questa situazione non influisca più di tanto sul rendimento della squadra, almeno per il cammino che conduce ad una salvezza tranquilla.

Ternana, duro commento de Il Messaggero, club come 'l'Armata Brancaleone'

In casa Ternana, dopo la sconfitta rimediata contro l'Ascoli, le polemiche non mancano, soprattutto, per la prova incolore dei calciatori.

Una tragicomica, come riportato da Il Messaggero, la vicenda relativa alla sostituzione di Montalto, effettuata per errore. La redazione del giornale romano, oltre ad infierire sulla classifica dei rossoverdi, commenta duramente l'operato in panchina da parte dei responsabili del team umbro. Il Messaggero, addirittura, parla di 'Armata Brancaleone' e di 'dilettanti allo sbaraglio' ed ancora, sempre in merito alla sostituzione di Montalto, 'derisi da mezza Italia'.

Insomma, De Canio, in questo momento, si trova alle prese con una serie infinita di problemi sia di carattere tecnico e sia morali oltre a dover fare i conti con una situazione ambientale che potrebbe divampare da un momento all'altro.

Umori diversi ad Ascoli dove il patron Giuseppe Bellini ha ringraziato la propria squadra che è riuscita a vincere un'importantissimo scontro diretto anche in 10 uomini.

Il dirigente ha stigmatizzato il comportamento di quei tifosi che nei giorni scorsi si erano resi protagonisti dei gravi fatti accaduti in città ma ha parlato di rinnovato entusiasmo che potrebbe dare nuova linfa per raggiungere l'obbiettivo della salvezza.

Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!