La parata di Donnarumma su Milik e la vittoria della Juventus contro la Sampdoria hanno di fatto indirizzato lo scudetto sulla via della "Torino bianconera". La Juve infatti attualmente è a +6 sul Napoli, con lo scontro diretto che si giocherà domenica 22 aprile ore 20.45 all'Allianz Stadium. Ma prima di arrivare al big match del prossimo turno, c'è il turno infrasettimanale che vedrà la Juventus impegnata a Crotone domani sera, mercoledì 18 aprile, ore 20.45. Un impegno da non sottovalutare perché i calabresi sono nel pieno della lotta e salvezza e vorranno quantomeno provare a tenere testa alla capolista.

Il Crotone è reduce dalla sconfitta di misura in casa del Genoa, ed è quindi scivolato al terzultimo posto venendo superato dalla Spal. La Juve quindi non potrà permettersi cali di concentrazione, la partita di domani è troppo importante per arrivare alla quella contro il Napoli (che domani sera ospiterà l'Udinese) almeno con l'attuale scarto di punti.

Qui Crotone

4-3-3 per Walter Zenga che ha alcuni ballottaggi da risolvere. Il primo riguarda la corsia difensiva di destra dove Faraoni e Sampirisi si giocano una maglia da titolare. Il resto della difesa sarà formata da Ceccherini, Capuano e Martella. A centrocampo, con Stoian e Mandragora, dovrebbe esserci Barberis anche se Rohden e Crociata potrebbero rappresentare delle alternative. Gli esterni del tridente saranno Ricci e Trotta, mentre al centro Simy sembra leggermente in vantaggio sia su Nalini che su Tumminello.

Crotone (4-3-3): Cordaz; Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella; Stoian, Barberis, Mandragora; Ricci, Simy, Tumminello.

Qui Juventus

Massimiliano Allegri invece opterà per un po' di turnover, per far riposare qualcuno in vista della partita con il Napoli. In porta solito avvicendamento, con Szczesny che prenderà il posto di Buffon. In difesa, sulla destra potrebbe essere riproposto Howedes che però dovrà superare la concorrenza di Lichtsteiner e Barzagli.

A sinistra invece tornerà titolare Alex Sandro, mentre al centro ci sarà Rugani a fare coppia Benatia. A centrocampo mancherà Pjanic, e quindi potrebbe essere proposto un trio del tutto inedito con Marchisio e Sturaro al fianco di Matuidi. Non convocato Mandzukic, mentre nella lista ritorna Bernardeschi che però partirà dalla panchina. Il tridente offensivo infatti sarà composto da Dybala, Higuain e Douglas Costa.

Juventus (4-3-3): Szczesny; Howedes, Benatia, Rugani, Alex Sandro; Sturaro, Marchisio, Matuidi; Dybala, Higuain, Douglas Costa.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!