Il finale di gara di Anfield è il punto da cui la Roma dovrà ripartire. Lo sa benissimo il mister Di Francesco che in conferenza stampa carica i suoi: "Secondo voi andiamo a giocare una semifinale di Champions davanti a 70 mila persone in modo arrendevole?". Il messaggio arriva forte e chiaro ai tifosi, ma soprattutto ai giocatori, tanto che il "Ninja" Nainggolan si sbilancia pronosticando un suo gol: "Non ho mai segnato in Champions, ma magari mi sblocco domani.

Impresa possibile

Sarà una rimonta molto complicata e io sono fatto così, non mi è mai piaciuta la strada più semplice."Difatti la strada è tutt'altro che semplice.

La gran parte della gara d'andata, ha visto la Roma totalmente in balia del Liverpool, risollevatasi soltanto nel finale, quando ormai sembrava troppo tardi. Nel calcio, però, il "troppo tardi" non esiste e la gara col Barcellona lo ha ampiamente dimostrato. Di Francesco si aspetta una gara molto diversa da quella di Anfield, ma identica a quella contro il Barcellona sia mentalmente che tatticamente. Ed allora al via la rivoluzione tattica.

Qui Roma

Rispetto alla partita d'andata, la Roma farà qualche cambio, soprattutto nel modulo. Si torna al tradizionale 4-3-3 (accantonato il 3-4-1-2, esperimento mal riuscito) con l'esclusione, in difesa, di Juan Jesus che all'andata ha sofferto molto la velocità di Salah.

A centrocampo un cambio forzato per via dell'infortunio di Strootman che quasi sicuramente non recupererà dopo aver saltato anche il match di campionato contro il Chievo.L'assenza di Strootman, per, non sembra destare troppe preoccupazioni poichè in una partita votata all'attacco, le spiccate doti di inserimento di Pellegrini e il suo ottimo stato di forma (dimostrato già contro il Chievo) sembrano essere come manna caduta dal cielo.Tridente che con ogni probabilità sarà composto da El Shaarawy e Schick (che sembrano aver ritrovato una buona condizione) e Dzeko, al quale si chiede una partita pressoché identica a quella col Barcellona.

Da notare anche l'arma Under pronto a subentrare e a "spaccare" la partita come col Barcellona.

Ecco dunque la probabile formazione: Alisson - Florenzi - Manolas - Fazio - Kolarov; Pellegrini - De Rossi - Nainggolan; El Shaarawy - Dzeko - Schick.

Qui Liverpool

Anche il Liverpool è costretto a qualche cambio forzato.

Mancheranno, infatti, Matip in difesa e il duo Can-Chamberlain a centrocampo. Fattore non da sottovalutare, che però non sembra spaventare il tecnico Klopp che in conferenza si è pronunciato: "Meritiamo di essere qui. La roma per raggiungere il 3-0 dovrà correre dei rischi e noi dovremo essere bravi a fruttarli".Il tecnico come tutti i tifosi si gode il fenomeno Mohamed Salah (43 gol in 48 partite coi Reds): "E' maturato, ha acquisito grande fiducia qui. Non gli ho insegnato io a fare gol, lo ha imparato con il tempo anche in circostanze difficili. Noi siamo fortunati a potercelo godere!".

Passiamo alla formazione che con ogni probabilità sarà in campo: Karius - Alexander-Arnold - Van Dijk - Lovren - Robertson; Wijnaldum - Henderson - Milner; Salah - Manè - Firmino.

Precedenti e pronostici

Dopo aver dato uno sguardo ai precedenti, ecco un utile link per gli amanti delle scommesse.

Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la pagina A.S. Roma
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!