Continua la "maledizione mondiale" dell'Argentina di Messi. I sudamericani sono stati eliminati da Russia 2018 per mano della Francia durante il match disputatosi oggi pomeriggio, valido per gli ottavi di finale. L'Albiceleste ha dimostrato di avere un gioco poco produttivo in attacco, puntando soprattutto sulle soluzioni individuali dei suoi campioni. Ennesima delusione per Messi, che lascia il torneo con all'attivo una sola rete segnata alla Nigeria.

Mbappé l'uomo decisivo

Nel mese di dicembre compirà 20 anni, ma Kylian Mbappé sta già dimostrando di essere uno dei migliori talenti del calcio internazionale.

L'attaccante del Paris Saint-Germain è stato il grande protagonista della sfida odierna, mettendo a segno una doppietta e rendendosi protagonista di una spettacolare azione individuale che ha permesso alla Francia di usufruire del calcio di rigore del momentaneo 1-0.

Cronaca del match

La Francia, schierata da Deschamps con un 4-2-3-1, ha presentato i suoi uomini migliori, con i trequartisti Griezmann, Mbappé e Matuidi alle spalle della punta centrale Giroud. L'Argentina di Sampaoli, invece, è scesa in campo con il 4-3-3, con Armani confermato tra i pali, mentre il tridente offensivo ha visto ancora una volta fuori dai titolari Dybala e Higuain, con Pavon e Di Maria ai lati di Messi.

I transalpini hanno avuto un approccio al match nettamente migliore rispetto a quello dei sudamericani.

Dopo appena 10 minuti, la squadra di Deschamps ha collezionato una punizione dal limite: Griezmann si è incaricato della battuta, ma il suo tiro si è stampato sulla traversa.

L'Albiceleste non è riuscita a contenere le folate dei giocatori francesi che hanno messo costantemente in difficoltà la difesa degli argentini. Quando Mbappé ha recuperato palla dal limite dell'area e ha superato con un ottimo sprint gli avversari, è stato atterrato irregolarmente da Rojo.

L'arbitro ha assegnato inevitabilmente il calcio di rigore, e dal dischetto Griezmann ha portato in vantaggio la Francia al minuto numero 13.

Forti del risultato positivo, gli uomini di Deschamps hanno continuato ad attaccare, con Pogba che ha avuto l'occasione del raddoppio: l'ex centrocampista della Juventus sugli sviluppi di un calcio di punizione dal limite ha lasciato partire un tiro che è finito sopra la traversa.

Il pareggio sudamericano è giunto grazie ad una giocata di Di Maria che, dopo aver ricevuto palla nella trequarti francese, ha lasciato partite un sinistro imprendibile per Lloris.

Nel secondo tempo, Messi e compagni sono partiti decisamente meglio, trovando anche la rete del 2-1 che ha ribaltato il risultato: dopo una respinta della difesa francese sugli sviluppi di un calcio d'angolo, il fuoriclasse del Barcellona ha effettuato un tiro di sinistro deviato da Mercado, che ha spiazzato completamente l'estremo difensore francese.

La Francia ha reagito prontamente allo svantaggio, andando vicina al gol del pareggio dopo un'indecisione tra Fazio e Armani. Il 2-2 è arrivato al 57' grazie ad un destro al volo impeccabile del terzino Pavard. Sulle ali dell'entusiasmo, i francesi hanno anche trovato il 3-2 al 64' minuto: dopo un cross di Hernandez, la palla è arrivata tra i piedi di Mbappé, che col sinistro ha trafitto il portiere argentino che, per l'occasione, non è risultato esente da colpe.

Al 66 Perèz ha lasciato il posto ad Aguero, ma questa sostituzione ha sbilanciato l'assetto tattico dell'Albiceleste, difatti al 68' è arrivato il quarto gol transalpino in contropiede, firmato ancora dal centravanti del Psg.

Nei minuti finali, l'Argentina si è profusa in forcing nel tentativo di arrivare ad un clamoroso e quantomai insperato pareggio, ma i ragazzi di Sampaoli sono riusciti soltanto a trovare la rete del 3-4 con Aguero che, ben imbeccato da Messi, ha insaccato al 93'.

La Francia giocherà il suo quarto di finale venerdì 6 luglio alle ore 16, quando affronterà la vincente di Uruguay-Portogallo.

Segui la nostra pagina Facebook!