L’esordio dell’Italia nella UEFA Nations League sarà contro la Polonia. Gli azzurri affronteranno poi il Portogallo a Lisbona. Il secondo match della nazionale italiana sarà fissato per lunedì 10 settembre 2018 all’Estádio da Luz, con fischio d’inizio alle ore 20.45. La partita sarà visibile in diretta tv su Rai 1, con streaming accessibile gratuitamente su Rai Play. Sfida importante per il ct Roberto Mancini, quella contro i campioni d’Europa in carica, anche se il Portogallo non potrà contare su Cristiano Ronaldo, che ha deciso di non rispondere alla chiamata del ct Fernando Santos per concentrarsi sulla Juventus. Nell’attesa di scoprire cosa accadrà in campo, diamo un’occhiata ai precedenti tra le due nazionali.

Bilancio a favore degli azzurri nei precedenti match

Gli scontri diretti disputati tra Italia e Portogallo sono 25. Il bilancio è nettamente a favore degli azzurri, che hanno conquistato 18 vittorie, con 2 pareggi e 5 sconfitte. Lo score è di 51 goal segnati, contro 22 reti incassate. Se si escludono le amichevoli, la situazione è ancor più favorevole all’Italia, con 5 vittorie ed una sola sconfitta.

Le due nazionali si sono incrociate esclusivamente nelle qualificazioni per Mondiali o Europei, mai durante la fase finale di una competizione.

L’ultimo incrocio risale al cammino verso USA ’94, quando a Oporto finì 1-3 con i goal di Fernando Couto per i padroni di casa e Roberto Baggio, Pierluigi Casiraghi e Dino Baggio per gli azzurri. Il return match a Milano terminò 1-0 con rete di Dino Baggio.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie TV

Durante le qualificazioni a Euro ’88, invece, si registrarono altri due successi per l’Italia, in cui militava anche un giovane Roberto Mancini, che s’impose 3-0 in casa (Gianluca Vialli, Giuseppe Giannini e Luigi De Agostini) e 0-1 in trasferta (Alessandro Altobelli).

Andando ancor più indietro negli anni, abbiamo un’altra vittoria per 3-0 nel corso delle qualificazioni per i Mondiali ’58. Quella Coppa del Mondo fu la prima a cui l’Italia non si qualificò.

A segno in quel successo, che si rilevò poi inutile vista la successiva sconfitta contro l’Irlanda del Nord, andarono Guido Gratton (doppietta) e Gino Pivatelli. In Portogallo finì 3-0 per i lusitani. In attesa di scoprire cosa accadrà stavolta, ricordiamo che gli azzurri torneranno in campo tra ottobre e novembre per le altre due partite della UEFA Nations League. Qualora dovesse conquistare il primo posto nel girone, l’Italia si qualificherà alla fase finale di giugno.

Alla ripresa del campionato di Serie A, ci attenderà anche il debutto stagionale della Champions League.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto