La curva nord e la sud daranno il benvenuto a tutti i tifosi, esibendo le loro coreografie, il Meazza segnerà il tutto esaurito: quello che si giocherà domenica alle 20:30 sarà il derby numero 169 in campionato, il 222esimo includendo le coppe. La scorsa stagione le due stracittadine finirono con una vittoria per l'Inter ed un pareggio.

Davvero un evento importantissimo, del resto anche se le due milanesi non si "vestono a festa" da diversi anni a causa di risultati sportivi non proprio esaltanti, il derby è pur sempre il derby e vincerlo farà una grossa differenza. Televisioni collegate da tutto il mondo, occhi puntati su Icardi e Higuain, su Suso e Nainggolan, Handanovic e Donnarumma, insomma ci sono tutte le carte in regola per assistere a uno spettacolo di ottimo livello.

Vincere per sognare in grande

Tenere il passo della Juventus sarà impossibile, considerando che le due squadre meneghine non sembrano avere una rosa tanto competitiva da poter conquistare il campionato, ma portare a casa una vittoria in questo derby significherà non perdere terreno sulle dirette inseguitrici della capolista e sognare un posto in Champions League. È vero, sembrerà che stiamo anticipando un po' i verdetti, ma se consideriamo che i bianconeri hanno a disposizione tantissimi giocatori di alto livello e allo stato attuale delle cose non hanno subito nemmeno una sconfitta, tutto ciò fa presagire che i futuri campioni d'Italia saranno ancora loro. Tuttavia, il calcio è uno degli sport più belli al mondo proprio perché la sorpresa è sempre dietro l'angolo.

Tornando al derby, l'unica cosa che farà la differenza sarà conquistare i tre punti per dare continuità e ottenere un'importante iniezione di fiducia. Nonostante una partenza di campionato "così e così" delle due milanesi, anche se l'Inter poi si è ripresa, in campo europeo nerazzurri e rossoneri riescono ad andare avanti a gonfie vele: tutte e due si ritrovano prime a punteggio pieno nei rispettivi gironi: l'Inter in Champions League, mentre il Milan in Europa League.

Ne siamo certi, domenica sera sarà uno spettacolo da non perdere.

Probabili formazioni

Il problema muscolare di Vecino sembra non essere molto grave, ma sarà molto difficile vederlo tra gli undici titolari domenica sera: molto probabilmente Gagliardini prenderà il suo posto. Handanovic sarà tra i pali.

Nella difesa a quattro Asamoah e Vrsaljiko saranno gli esterni, mentre Skriniar e De Vrji i due pilastri centrali. Due gli esterni d'attacco: Politano spingerà a destra, mentre Perisic a sinistra. Nainggolan sarà il trequartista, mentre punta centrale sarà Mauro Icardi.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Vrsaljko, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Gagliardini, Brozovic, Politano, Nainggolan, Perisic; Icardi. Allenatore: Spalletti.

Milan (4-3-3): Donnaruma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Biglia, Bonaventura; Suso, Higuain, Calhanoglu. Allenatore: Gattuso.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!