Continua la stagione di alti e bassi per il Torino del tecnico livornese Walter Mazzarri. Dopo l'alba di 7 giorni fa, dopo la vittoria casalinga contro l'Inter di Luciano Spalletti, grazie al goal decisivo di Armando Izzo, riecco il buio in casa granata. Una prestazione deludente quella dei granata nell'ultimo turno, dove non sono stati all'altezza di riuscire a giocare una partita almeno alla pari, contro un avversario inferiore, con obbiettivi ben diversi. Infatti, se il Torino ambisce all'Europa League, la Spal ha come obbiettivo la salvezza e il pareggio di ieri potrebbe non bastare ai granata a fine campionato, visti i troppi punti persi per strada.

La squadra granata è passata da una buona prestazione in casa contro l'Inter a una prestazione deludente contro la Spal, che non è passata inosservata ai tifosi, pronti a contestare la società.

Zaza riflette l'umore del Torino

In questo momento, Simone Zaza, sembra riflettere le costanti contraddizioni del Torino in questa stagione. L'attaccante, ex Valencia, autore di un avvio deludente, vista la condizione fisica non ottimale, è sembrato man mano ritrovare la forma, autore anche di buone partite, seppure è mancato il goal.

Il numero 11 del Torino, fino ad adesso è stato autore soltanto di una rete, nella trasferta contro il Chievo, che è valsa i 3 punti ai granata nel mese di ottobre e che nelle ultime partite è sempre stato preferito allo spagnolo Iago Falque, visto il buon feeling con il "Gallo" Andrea Belotti. Purtroppo tanto movimento e pochissimi goal, non soltanto da parte loro, ma di tutta la squadra. Zaza, nell'ultimo turno di campionato, è stato autore della prestazione più importante della sua stagione e a distanza di una settimana, contro la Spal, è tornato a deludere, come tutta la squadra.

Infatti il numero 11 granata in certi versi è incostante come la propria squadra.

Simone Zaza rischia il posto

Dopo la prestazione deludente contro la Spal e l' ammonizione che varrà la squalifica nel prossimo match, il numero 11 granata rischia seriamente di perdere il posto. Infatti nel prossimo match, il "Gallo" verrà nuovamente affiancato dallo spagnolo Iago Falque, pronto a riprendersi il posto da titolare che manca ormai da 3 partite.

Certamente lo scarso minutaggio dell' ex Valencia ha contribuito nelle prestazioni deludenti, ma per l'Europa League serve ben altro. E' presumibile che Zaza, in seguito a questa prestazione e la squalifica, abbia perso un altro treno.

Segui la nostra pagina Facebook!