E' tornato a parlare della sua esperienza in casa Inter, Frank De Boer, ex allenatore proprio dei nerazzurri. Attualmente il tecnico sta allenando la squadra dell'Atlanta United, che milita nel massimo campionato di calcio statunitense, la MLS (Major League Soccer). De Boer ha fatto anche un'esperienza, sempre come tecnico, in Inghilterra, precisamente al Crystal Palace. Anche in quell'occasione non è stato particolarmente fortunato, e dopo il doppio 'fallimento' ha deciso di trasferirsi momentaneamente oltreoceano.

De Boer: 'All'Inter ero stanco'

Non ha peli sulla lingua De Boer, che racconta tranquillamente la sua esperienza in Italia. Secondo quanto si apprende da Sky Sport, il tecnico ha dichiarato che all'Inter si pretendeva troppo e che la società volesse vedere subito dei risultati. "All'Inter ero stanco, dopo quattro mesi avevo la sensazione di lavorare da sei anni" - così De Boer ai microfoni dei giornalisti americani.

Lo stesso si dice molto fiducioso per il suo futuro, e afferma che se riuscirà a fare qualcosa di buono nella Mls sicuramente, prima o poi, tornerà ad allenare un club europeo. Nella sua intervista, l'ex Inter poi elogia lo stadio dell'Atlanta, definendolo modernissimo e come uno dei più belli che abbia mai visto nella sua carriera. La struttura infatti, il Mercedes Benz Stadium, può ospitare circa 70.000 persone.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

De Boer ha poi parlato anche del livello del calcio statunitense che, secondo il pensiero di molti, sarebbe qualitativamente inferiore a quello europeo.

Da 3 settimane in America

Il tecnico è arrivato da sole tre settimane ad Atlanta, ma è già rimasto positivamente sorpreso dall'ambiente che ha trovato. Per questo si augura che la sua immagine venga in un certo senso riabilitata agli occhi dei club europei: l'obiettivo personale resta sempre quello di tornare ad allenare una squadra europea.

Il progetto della società sportiva statunitense sarebbe quindi l'ideale per l'olandese, che ha voluto 'staccare' per ritrovare la necessaria tranquillità personale. "Non posso sostenere l'intera struttura del club alle mie spalle" - ha infine dichiarato ai media americani. Tra i tanti allenatori che vi sono stati all'Inter, De Boer è stato quello che è durato meno di chiunque altro: 14 gare giocate, con sole 5 vittorie e ben 7 sconfitte, il tutto condito da 2 pareggi.

Proprio l'argomento tecnico è in queste ore il dilemma della società interista, in quanto lo stesso mister Spalletti, dopo la sconfitta di ieri con il Bologna in campionato e l'eliminazione dalla Coppa Italia, sarebbe seriamente in bilico. Marotta e tutta la dirigenza si stanno già guardando intorno.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto