Uno delle società di calcio più tifate in Italia è sicuramente la Juventus, che vanta milioni di tifosi. Ma come succede spesso, ai pro, ci sono anche molti contro, e la società bianconera ha evidentemente tanti che almeno calcisticamente nutrono una sorta di antipatia, dovuta soprattutto agli anni di vittorie.

Uno dei personaggi famosi che spesso si è schierato contro la Juventus perché noto tifoso interista è sicuramente Paolo Bonolis. Il conduttore televisivo di Mediaset ha avuto modo di parlare al sito Passioneinter.com in merito all'uscita dalla Champions League della Juventus, ma anche della 'sua' Inter, che secondo lui il prossimo anno dovrebbe ripartire da Luciano Spalletti, il quale non ha raccolto molto soprattutto in Europa League anche per via degli infortuni e della situazione nello spogliatoio interista.

Pubblicità
Pubblicità

'La Juventus pubblicamente non l'ho gufata'

Paolo Bonolis è stato 'punzecchiato' dal noto sito Passioneinter.com, in merito all'eliminazione della Juventus ai quarti di finale di Champions League contro l'Ajax: a tale proposito ha dichiarato che pubblicamente non ha 'gufato' i bianconeri, ma che non gli è dispiaciuta l'uscita della Juventus dalla competizione europea.

Inoltre ha sottolineato come la Juventus non sia stata agevolata dagli infortuni, che hanno condizionato il match di ritorno all' 'Allianz Stadium'.

Paolo Bonolis: 'Eliminazione bianconeri? Pubblicamente non li ho gufati'
Paolo Bonolis: 'Eliminazione bianconeri? Pubblicamente non li ho gufati'

I bianconeri avevano puntato tutto sulla Champions League, ma in ogni caso, se avessero centrato la prestigiosa competizione europea, avrebbero fatto il 'double', non di certo il 'triplete' come l'Inter di Mourinho nel 2010 che appunto vinse anche la Coppa Italia.

Bonolis ha poi parlato anche del match della prossima giornata di campionato fra Inter e Juventus, dichiarando che il massimo sarebbe una vittoria dell'Inter a 30 secondi dalla fine con gol di Handanovic. A proposito del portiere sloveno, il conduttore televisivo ha ribadito che è giusto che sia lui ad avere la fascia di capitano.

Pubblicità

Il caso Icardi e i risultati dell'Inter

Bonolis ha avuto modo di parlare anche di Mauro Icardi, ribadendo che è un grande giocatore ma che sarà la società a valutare una sua cessione o meno: di certo se andrà via dovrà essere sostituto da un giocatore di qualità. Poi bisogna anche sottolineare che la società di Suning deve far crescere anche Lautaro Martinez, che a detta di Bonolis, essendo giovane ha bisogno di giocare più partite per capire al meglio le sue potenzialità.

Lo stesso conduttore ha ribadito che è giusto dare fiducia a Spalletti, il quale quest'anno è stato condizionato da infortuni e il problema spogliatoio: riguardo il mercato l'Inter avrebbe bisogno di qualità a centrocampo, ad esempio un giocatore simile a Coutinho che sappia creare superiorità nel settore avanzato e che permetta evidentemente a Brozovic di svolgere il suo ruolo naturale, che non è il regista ma un mediano abile negli inserimenti.

Pubblicità

Clicca per leggere la news e guarda il video