La Juventus potrebbe rivoluzionare la dirigenza a fine stagione. Sono queste le indiscrezioni lanciate dal sito Dagospia, che parla di tanti possibili cambiamenti in bianconero. In questo momento la Juventus non dispone di un amministratore delegato né di un direttore generale, dopo gli addii di Francesco Calvo e di Giuseppe Marotta. La scelta di snellire l'organigramma però non starebbe dando i frutti sperati, per questo il presidente della Juventus Andrea Agnelli starebbe pensando di richiamare a Torino l'attuale amministratore delegato dell'Inter Giuseppe Marotta. Per dovere di cronaca, quest'ultimo recentemente ha smentito le voci che lo davano vicino al ritorno alla Juventus, definendole vere e proprie fake news.

Paratici potrebbe essere sostituito da Cherubini

Secondo Dagospia, sono tre le ipotesi al vaglio del presidente della Juventus in merito alla possibile riorganizzazione dell'organigramma aziendale. Una di queste è richiamare Giuseppe Marotta, l'altra è promuovere l'attuale responsabile della Comunicazione Claudio Albanese oppure affidarsi a Cherubini in sostituzione di Paratici. Quest'ultimo direbbe addio alla Juventus in quanto Agnelli non gli perdonerebbe la scelta di esonerare Allegri e affidare la guida tecnica dei bianconeri a Maurizio Sarri.

L'anno scorso il presidente della Juventus decise di rivoluzionare l'organigramma aziendale affidandosi a Marco Re (nel ruolo di capo dell'area finanziaria), a Fabio Paratici e a Giorgio Ricci, Chief Revenue Officer con responsabilità su tutte le linee di ricavo della società.

Il problema di fondo è che attualmente la situazione finanziaria della Juventus è in condizioni difficili, aggravate anche dall'emergenza sanitaria dovuta al coronavirus. Di certo, sarebbe clamoroso se quest'ultimi non fossero riconfermati nei ruoli chiave della futura riorganizzazione.

Il mercato della Juventus

Tali indiscrezioni non trovano conferme fra gli altri media sportivi italiani.

La smentita di Marotta in merito ad un suo presunto ritorno alla Juventus escluderebbe quindi l'ipotesi avanzata da Dagospia. Inoltre sarebbe difficile vedere Fabio Paratici lontano da Torino considerando il buon lavoro che sta facendo sul mercato secondo gli addetti ai lavori.

Lo scambio Pjanic-Arthur rappresenta solo una delle trattative più importanti effettuate dal direttore sportivo piacentino, che ha dimostrato tutte le sue capacità nel saper fiutare le occasioni.

Altro merito riconosciuto a Paratici è l'acquisto del centrocampista offensivo Dejan Kulusevski dall'Atalanta a gennaio 2020. La Juventus infatti ha battuto la concorrenza dell'Inter pagandolo più di 40 milioni di euro. Lo svedese si sta dimostrando uno dei migliori giocatori del campionato italiano.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!