Uno dei giocatori che ha deluso le aspettative in questa stagione in casa Inter è Milan Skriniar. Il centrale slovacco è stato penalizzato molto dal modo di giocare della propria squadra. Fino allo scorso anno, infatti, quando si giocava con la difesa a quattro era ritenuto uno dei migliori interpreti del proprio ruolo. Il passaggio alla difesa a tre, con l'arrivo di Antonio Conte sulla panchina, lo ha condizionato non poco.

L'allenatore, proprio per questo motivo, lo avrebbe posto nella lista dei cedibili per finanziare il mercato in entrata. Su di lui avrebbe messo nuovamente gli occhi il Real Madrid, in cerca di un rinforzo nel reparto arretrato per poter sostituire Sergio Ramos, non più giovanissimo.

Real Madrid su Skriniar

Nonostante le prestazioni non all'altezza delle aspettative, Milan Skriniar non ha perso estimatori in cerca per l'Europa. Il centrale slovacco da anni è accostato alle grandi big d'Europa, su tutte quelle di Premier League e della Liga. Lo scorso anno i due club di Manchester hanno fatto un tentativo importante per riuscire a strapparlo all'Inter, ma senza successo. L'ex Sampdoria, infatti, pur di restare a Milano e firmare il rinnovo di contratto, ha deciso di separarsi dal suo storico agente, Karol Csonto.

Tra qualche settimana le cose potrebbero cambiare, visto che l'allenatore dell'Inter, Antonio Conte, sarebbe pronto a sacrificarlo dato che il giocatore non ha dato le giuste garanzie dal punto di vista tattico.

Su di lui ci sarebbe il Real Madrid, in cerca di un rinforzo importante nel reparto arretrato dato che Sergio Ramos non è più giovanissimo e trovare un sostituto all'altezza sarà tutt'altro che semplice. Skriniar, però, ha offerto le dovute garanzie quando è stato schierato in una difesa a quattro, dimostrando di non sentire le pressioni nonostante sia ancora giovane, essendo un classe 1995.

La possibile trattativa

Inter e Real Madrid sono pronte a discutere del futuro di Milan Skriniar. I rapporti tra le due società sono ottimi, come testimonia il trasferimento in nerazzurro di Achraf Hakimi per 40 milioni di euro più cinque milioni di bonus, concretizzato a fine maggio. Non è escluso che già nell'ambito di quei discorsi sia stato fatto il nome del centrale slovacco.

La trattativa potrebbe presto entrare nel vivo, probabilmente al termine dell'Europa League. Impossibile pensare che i nerazzurri possano chiedere ancora 100 milioni di euro, così come successo lo scorso anno, soprattutto dopo un'annata negativa e in seguito alla crisi che ha colpito anche il mondo del calcio negli ultimi mesi. Qualora i Blancos, comunque, dovessero mettere sul piatto tra i 60 e i 70 milioni di euro, difficilmente l'Inter rifiuterà, vista la plusvalenza elevata che verrebbe realizzata con la cessione del difensore.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Real Madrid
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!