L'Inter è già al lavoro per rinforzare la rosa nella prossima stagione. I nerazzurri hanno già ufficializzato due acquisti a titolo definitivo. Il primo è Achraf Hakimi, arrivato dal Real Madrid per 40 milioni di euro più cinque milioni di bonus, mentre il secondo colpo è Alexis Sanchez, arrivato a parametro zero dal Manchester United, con i Red Devils che hanno deciso di liberarlo a zero pur di risparmiare sul suo ingaggio.

Il club meneghino, ora, sarebbe alla ricerca di un rinforzo per il reparto arretrato visto che uno tra Diego Godin e Milan Skriniar potrebbe andare via. Si è parlato di Nikola Milenkovic, ma l'obiettivo in cima alla lista di Marotta sarebbe Chris Smalling.

L'Inter punta Smalling

In questi giorni la linea Milano-Manchester è stata molto calda. Inter e United, infatti, nei giorni scorsi hanno trovato l'accordo per il trasferimento a titolo definitivo di Alexis Sanchez a parametro zero, ma l'attaccante cileno non sarebbe stato l'unico nome al centro dei discorsi tra le due società. Un altro giocatore che sembrerebbe interessare ai nerazzurri sarebbe quello di Chris Smalling, tornato in Inghilterra dopo il prestito alla Roma, visto che i giallorossi non sono riusciti a trovare un accordo per il trasferimento a titolo definitivo nella Capitale.

Il club meneghino è a caccia di un rinforzo nel reparto arretrato visto l'eventuale addio di uno tra Milan Skriniar e Diego Godin.

Giocatore che deve saper abbinare forza fisica a esperienza internazionale, un identikit che risponde perfettamente al profilo di Smalling. In questa stagione il centrale inglese ha fatto la differenza con la maglia della Roma, che ha totalizzato 30 presenze in campionato mettendo a segno tre reti, oltre a cinque presenze collezionate in Europa League.

La possibile richiesta del Manchester United

Come detto, i dialoghi tra Inter e Manchester United vanno avanti da tempo dato che hanno visto coinvolto anche Alexis Sanchez. I rapporti tra le due società sono ottime come testimoniano i trasferimenti a Milano anche di Romelu Lukaku e Ashley Young. I Red Devils avrebbero fatto sapere ai nerazzurri, comunque, che per il centrale inglese saranno necessari almeno 20 milioni di euro più cinque milioni di euro di bonus.

Il classe 1989 non è più giovanissimo e per questo il club meneghino cercherà uno sconto sull'esborso economico, magari provando a inserire nell'affare il cartellino di quel Diego Godin che ha sofferto non poco lo schieramento a tre in difesa, pur mostrando chiari segnali di ripresa nelle ultime partite. L'Inter potrebbe provare a mettere sul piatto 10 milioni di euro, più il cartellino di Godin e un bonus per venire incontro alle richieste dello United.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!