Nonostante gli screzi nati negli ultimi giorni, l'Inter sta facendo di tutto per assecondare le richieste del proprio allenatore, Antonio Conte, sul mercato. Già chiuso il primo acquisto con l'arrivo di uno degli esterni destri più forti in circolazione, Achraf Hakimi, prelevato dal Real Madrid per 40 milioni di euro più cinque milioni di bonus. I nerazzurri cercheranno di rinforzare anche il reparto arretrato con almeno un innesto. Uno degli obiettivi sul taccuino di Marotta risponderebbe al nome di Armando Izzo. Il centrale del Torino, però, piace molto anche all'Atalanta, pronta a fare investimenti importanti dopo aver centrato la seconda storica qualificazione in Champions League.

Possibile sfida per Izzo

Inter e Atalanta sarebbero pronte a contendersi Armando Izzo nella prossima sessione di calciomercato. Il centrale del Torino si sposa alla perfezione con la difesa a tre, modulo adottato sia dalla squadra di Antonio Conte che da quella di Gian Piero Gasperini. Questo dimostra ulteriormente come i due allenatori dovrebbero restare sulle loro rispettive panchine anche il prossimo campionato, nonostante le polemiche degli ultimi giorni che hanno riguardato in particolare l'allenatore salentino.

Rispetto a quanto visto lo scorso anno, in questa stagione Izzo ha sofferto un po' di più anche a causa di un'annata al di sotto delle aspettative da parte dei granata, che si sono salvati solo nelle ultime giornate.

Sono trentuno le presenze accumulate dall'ex Genoa, mettendo a segno anche una rete. Il giocatore piace molto essendo anche duttile e adattato all'occorrenza anche come terzino, qualora si voglia passare alla difesa a quattro a partita in corso. Una cosa che ha provato a fare Conte soprattutto di tanto in tanto, specialmente nelle ultime partite, provando a sperimentare qualcosa di nuovo in vista della prossima stagione.

La richiesta del Torino

Nonostante le difficoltà di questa stagione, il Torino non lascerà andare tanto facilmente Armando Izzo. Il centrale, però, potrebbe fare pressioni visto l'interesse di Inter e Atalanta, che gli permetterebbero di giocare anche in Champions League. Per questo motivo il patron dei granata, Urbano Cairo, non ha chiuso le porte a una cessione facendo il prezzo del classe 1992.

Il Toro, infatti, non accetterà di trattare la partenza dell'ex Genoa per una proposta inferiore ai 25 milioni di euro.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!