La Juventus si sta muovendo sul mercato per cercare di assecondare le richieste del proprio allenatore Andrea Pirlo. Ieri c'è stata la prima uscita ufficiale con l'amichevole disputata contro il Novara e vinta per 5-0. Sono arrivate le prime indicazioni importanti per il nuovo tecnico bianconero che ha chiesto nel post partita di provare ad accelerare le trattative in corso per essere al completo per l'inizio di campionato con la partita contro la Sampdoria. In queste ultime ore tra sarebbe tornato di moda il nome di Federico Chiesa, accostato alla Juve già nelle scorse sessioni di mercato.

La Juventus sarebbe tornata su Chiesa

Il nome di Federico Chiesa sarebbe tornato di moda in casa Juventus negli ultimi giorni. I bianconeri avevano pensato a lui anche lo scorso anno, ma il patron della Fiorentina Rocco Commisso non aveva voluto saperne di privarsene nell'anno del suo insediamento. Ogni discorso dunque è stato rinviato a questa estate, anche se l'emergenza che ha colpito anche il mondo del calcio in questi ultimi mesi ha complicato notevolmente i piani dei viola che avrebbero voluto cedere Chiesa per una cifra superiore ai 60 milioni di euro.

Ormai il classe 1997 sembra alla fine di un ciclo a Firenze, con lo stesso Commisso che non ha mai chiuso le porte a una sua cessione, sottolineando come debba essere il giocatore a chiederla in prima persona e dinanzi a una proposta congrua al suo valore.

Nell'ultima stagione l'attaccante è arrivato anche in doppia cifra, mettendo a segno 10 reti e collezionando 6 assist in 34 partite disputate in campionato, a fronte di tre presenze in Coppa Italia. Prima di provare ad affondare il colpo però la Juve dovrà sfoltire la rosa a disposizione di Andrea Pirlo e il primo nome in uscita sarebbe quello di Douglas Costa che non si sposerebbe bene con il 3-5-2 che avrebbe in mente il nuovo allenatore bianconero.

Chiesa invece sarebbe perfetto essendo in grado di giocare sia come attaccante, sia come esterno destro a tutta fascia.

La trattativa con la Fiorentina

Come detto in precedenza, difficilmente la Fiorentina riuscirà ad incassare gli oltre 60 milioni di euro richiesti per Federico Chiesa un anno fa. La volontà dell'attaccante di lasciare Firenze, il contratto in scadenza a giugno 2022 e la crisi economica degli ultimi mesi incideranno inevitabilmente sul valore dell'attaccante.

I viola comunque non vorrebbero scendere sotto una valutazione complessiva di 50 milioni di euro, aprendo le porte a un inserimento di contropartite tecniche nell'affare. I due giocatori che la Juventus potrebbe mettere sul piatto sarebbero Daniele Rugani, chiuso a Torino da Demiral, De Ligt, Bonucci e Chiellini, e Marko Pjaca, a segno ieri contro il Novara in amichevole.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Fiorentina
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!