Il giornalista di Sky Stefano De Grandis è stato protagonista di uno scivolone a sfondo razzista. Scendendo nel dettaglio, in una trasmissione di calcio, in onda martedì 21 aprile, il giornalista ha chiamato Romelu Lukaku "signore abbronzato" e "il nero dell'Inter". Il giorno seguente, sono arrivate le scuse da parte del diretto interessato.

L'episodio incriminato

In questi giorni il calcio mondiale è alle prese con la nascita della Super League. Questa volta, però, a finire al centro dell'attenzione mediatica è uno scivolone del giornalista di Sky.

Durante la diretta di martedì 21 aprile, Stefano De Grandis per parlare dell'attaccante belga Romelu Lukaku ha utilizzato le parole "signore abbronzato". Non contento, il giornalista ha rincarato la dose sul 27enne: "Il nero dell'Inter".

Tali affermazioni hanno subito fatto il giro del web e creato una polemica.

De Grandis fa mea culpa

Ovviamente, moltissime persone si sono scagliate contro il giornalista della pay tv. Il giorno seguente allo scivolone commesso, Stefano De Grandis ha deciso di fare mea cupla.

In un post pubblicato su Instagram, il giornalista e telecronista sportivo ha esordito: "Ieri, parlando di Romelu Lukaku ho usato un'espressione inaccettabile". Per chi non avesse seguito la vicenda, il diretto interessato ha spiegato che vedendo la foto dell'attaccante neroazzurro ha utilizzato il termine "abbronzato".

De Grandis ha precisato che errori del genere in una diretta televisiva non possono essere commessi. Sebbene abbia spiegato che il razzismo non gli appartiene, ma lo detesta, ha ammesso di avere utilizzato delle parole fuori luogo.

Prima di concludere, il giornalista si è detto profondamente dispiaciuto per l'accaduto. Infine, è passato alle scuse: "Chiedo scusa prima di tutto a Romelu, a Sky e a chi stava guardando".

Super League: l'Inter si sfila dal torneo

Sul fronte Super League, intanto, dopo il ritiro dei club inglese, anche la squadra nerazzurra tramite un comunicato ha dichiarato l'uscita dal nuovo torneo: "Fc Internazionale Milano conferma che il club non fa più parte del progetto Super League". La decisione è stata presa dopo il malcontento diffuso tra i tifosi.

Come spiegato dal club, l'impegno sarà sempre quello di migliorare l'industria con tutte le parti interessate senza mai cambiare. Nel proseguo del comunicato, si legge che l'Inter è convinto che il calcio come ogni settore deve migliorare sempre le competizioni per continuare ad emozionare i propri tifosi.

Infine, si legge: "Con questa visione continueremo a lavorare insieme alle istituzioni".

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!